Cronaca
Uniti contro il Covid-19

Anche il Com Bassa Bergamasca in campo per aiutare gli ospedali di Treviglio e Romano

Prosegue anche la raccolta fondi su Gofoundme già arrivata a 43mila euro.

Anche il Com Bassa Bergamasca in campo per aiutare gli ospedali di Treviglio e Romano
Cronaca 11 Marzo 2020 ore 09:49

I 22 comuni del Centro Operativo Multifunzionale (Com) Bassa Bergamasca della Protezione civile scendono in campo ancora una volta uniti. Dopo la raccolta fondi per il terremoto del centro Italia, questa volta le amministrazioni locali lanciano un appello per supportare gli ospedali di Treviglio-Caravaggio e Romano di Lombardia in questa fase di emergenza, promuovendo una nuova raccolta fondi per l’acquisto di attrezzature da donare all’Asst Bergamo Ovest.

In campo per aiutare i nostri ospedali

In particolare l’obiettivo è quello di poter acquistare sistemi per infondere i farmaci in terapia intensivastrumenti per l’intubazione difficile, un apparecchio digitale per effettuare radiografie del torace direttamente nel letto d’ospedale e un sistema di biologia molecolare utile ad effettuare il test di positività al Covid-19. Per garantire questa strumentazione servono almeno 120mila euro, obiettivo che i sindaci contano di raggiungere a breve, grazie anche ad una prima promessa di donazione di Fiorenzo Erri, imprenditore trevigliese che ha di fatto avviato la raccolta annunciando di voler devolvere 50mila euro.

"Fin dall’inizio dell’emergenza noi sindaci stiamo lavorando insieme, senza sosta, condividendo informazioni, urgenze, comunicazioni e preoccupazioni come una grande squadra, che ha come primo obiettivo quello di fermare il propagarsi del Covid-19.
Quando è arrivata questa proposta da parte del sindaco di Treviglio Juri Imeri l’abbiamo subito accolta e fatta nostra, trasformandola nell’ennesima grande opportunità per il Com di essere utile al territorio: speriamo di raggiungere quanto prima la somma che serve ai nostri ospedali, e se dovessimo superare l’importo devolveremo i fondi per l’acquisto di D.P.I. per la Protezione Civile, attrezzature per le strutture socio-sanitarie e quanto necessario per gestire e superare questa emergenza, perché insieme possiamo fare la differenza".

Il cuore grande dei bergamaschi

In queste ultime ore si moltiplicano le iniziative di solidarietà per stare vicino, anche concretamente, agli ospedali della provincia di Bergamo. Per sostenere gli i presidi di Treviglio e Romano aziende e privati si sono mobilitati riuscendo già a ottenere grandi risultati.

Macchinari in dono

L’ “Umanitaria Padana Onlus”, azienda di Milano ma con centro logistico a Osio Sotto e sede operativa a Cisano Bergamasco, ha regalato in queste ore all’Asst Bergamo Ovest un ventilatore polmonare, un monitor e alcuni pulsossimetri, apparecchiature indispensabili per supportare i pazienti positivi al  Coronavirus nella respirazione assistita. Saranno utilizzati all’ospedale di Treviglio e in quello di Romano.

Oltre 40mila euro su Gofoundme

Non solo. Ieri mattina è stata avviata anche una raccolta fondi per sostenere i due presidi ospedalieri pubblici della Bassa. A lanciare l’iniziativa,  sulla piattaforma Gofundme, è stata un’infermiera di Cividate, Giovanna Moleri. Al momento la cifra è arrivata a quota 43mila euro. Sono in tantissimi a donare, ognuno per le proprie capacità: 20, 30 euro segno che tutti, nel nostro piccolo, possiamo fare qualcosa. Clicca qui per partecipare alla raccolta fondi.

Anche l'Asst Bergamo Ovest ha messo a disposizione un Iban per le donazioni spontanee: Ecco gli estremi del conto corrente dell’ASST di Bergamo Ovest:

IBAN IT 81 G 05696 53640 000007000X13
COD. SWIFT POSOIT22
CAUSALE: Donazione COVID-19

Al Bolognini di Seriate l'Accademia dello Sport per la Solidarietà ha donato una Tac mobile per rendere più veloci e affidabili le diagnosi sui pazienti.

TORNA ALLA HOME