Attualità
PrimaTreviglio

Le venti notizie più lette del 2022 a Treviglio e nella Bassa

Dalle tragedie che hanno scosso la pianura, alle informazioni di servizio sulla viabilità, fino alle curiosità locali

Le venti notizie più lette del 2022 a Treviglio e nella Bassa
Attualità Treviglio città, 01 Gennaio 2023 ore 10:38

Dall'omicidio Erzembergher all'incredibile pellegrinaggio a Roma con Papa Francesco per i 500 anni del Miracolo. Dalla bara per strada, fino alla visita di Selena Gomez a Fornovo, fino alla nuova viabilità dell'ospedale, alla cena di Sorte con Berlusconi e i Ferragnez. Dai danni del maltempo, fino ai consigli sul riscaldamento domestico. Ecco le venti notizie di PrimaTreviglio.it che avete letto di più, nel corso del 2022. Ve le ricordate?

Le venti notizie più lette del 2022 su PrimaTreviglio

La notizia più sconvolgente, e ovviamente di gran lunga più letta insieme ai suoi approfondimenti, è stato il primo lancio sull'omicidio di via Bergamo a Treviglio, nella prima mattinata del 28 aprile  (Treviglio, donna di 71 anni spara al vicino di casa e lo uccide. Gravissima la moglie). Una vicenda assurda, che scosse tutta Italia.

Cronaca bianca e curiosità

Nella stessa settimana, tra i servizi più apprezzati ci fu la cronaca del pellegrinaggio a Roma, organizzato dalla Parrocchia con 2800 trevigliesi. Un evento davvero "epocale", che ha riunito simbolicamente tutti i trevigliesi attorno ad una storia e ad un'identità rinnovate.

Sarà poi che l'anno 2022 è stato caratterizzato dalla crisi del gas  e dal costo dell'energia alle stelle,  anche questa piccola guida (Pensateci due volte prima di accendere il camino) sul riscaldamento domestico, è stata molto apprezzata. Così come, del resto, anche tante piccole curiosità di cronaca bianca, che evidentemente vi hanno fatto sorridere, o riflettere.  Ve la ricordate la bara finita per strada in viale Piave a Treviglio? E la misteriosa cena milanese tra Silvio Berlusconi, i Ferragnez e Alessandro Sorte? Ma anche lo striscione goliardico comparso il primo giorno di scuola al liceo "Galilei" di Caravaggio, anch'esse  tra i pezzi più condivisi e letti, da migliaia di ragazzi che nelle stesse ore stavano facendo i conti con la prima campanella dell'anno.

E poi, sulla stessa onda, il 12 luglio spuntò nella Bassa la diva statunitense del pop  Selena Gomez: che ci faceva a  Fornovo San Giovanni? Sempre nel campo del mondo dello spettacolo, ci avete chiesto in tantissimi  chi sono i due trevigliesi concorrenti di "Cortesie per gli ospiti"? E poi: perché la Fiat ha "blindato" il bar Milano per un'intera mattinata?

Maltempo e lavoro

Due temi caldissimi, quest'anno, quelli legati al meteo, alla siccità e al lavoro. A maggio, tra le notizie più lette in zona ci fu quella sui pesanti danni per la grandine (che fu peraltro una delle pochissime precipitazioni di un anno secco come pochi altri in passato).  A settembre, fece molto discutere invece, a proposito di occupazione, una intervista proveniente da fuori territorio, ma che premeva evidentemente tasti "dolenti" anche nella Bassa:  un'imprenditrice non riusciva a trovare dipendenti, neppure con contratti a tempo indeterminato.

Anche la viabilità è stato quest'anno un argomento di discussione molto dibattuto nella Bassa. Ad incuriosire è stato in particolare un pezzo che svelava la nuova rotonda di Esselunga tra Treviglio e Caravaggio (il cosiddetto super-otto).

La cronaca nera

Tornando invece alla cronaca nera, il 20 maggio l'articolo  Fiamme in campagna, udite tre esplosioni destò parecchia preoccupazione in tutta la zona: si trattava di un grosso incendio in una cascina del Cremasco. Era il 30 giugno invece  quando battemmo la notizia dell' incidente sulla pista del Mugello,  che costò la vita al motociclista di Romano Davide Longhi.

Poche settimane prima, aveva generato apprensione la storia  della ragazzina che si lanciò dal cavalcavia di via Pasteur, a Treviglio. E  per quanto routinario, anche un tentato furto in  supermercato messo a segno da madre e figlia è stato, sui social, un piccolo fenomeno. Più recentemente, restando nella cronaca nera, anche l'incidente di dicembre costato la vita a un 17enne a Caravaggio ha generato un'ondata di dolore collettivo, con migliaia di manifestazioni di cordoglio per amici e famiglia. Così come un'intervista alla madre di un altro giovanissimo vittima della strada, di Treviglio,  che dopo tre anni chiedeva  giustizia. Infine, a destare un allarme collettivo quest'anno è stato l' allarme sul Serio per la scomparsa di un uomo, che divenne per alcune ore  un piccolo giallo.

E il 2023? Quella è un'altra storia, tutta da scrivere. Intanto, auguri!

 

 

Seguici sui nostri canali