Menu
Cerca
Treviglio

Madonna delle Lacrime, perché si festeggia domani (e non oggi, che è il 28?)

Quest'anno la festa cade il giorno dopo rispetto all'anniversario del Miracolo. Ecco perché...

Madonna delle Lacrime, perché si festeggia domani (e non oggi, che è il 28?)
Sagre e feste Treviglio città, 28 Febbraio 2020 ore 14:02

Era il 28 febbraio 1522, 498 anni fa. Il Miracolo della Madonna delle Lacrime, lo conoscete tutti, è uno degli eventi più importanti della storia e della cultura trevigliese. E se quest'anno, per la prima volta nella storia recente, l'emergenza Covid-19 ha molto ridimensionato festeggiamenti e celebrazioni, resta il fatto che per la città quella di oggi è una giornata di festa grande. Anzi, no.

L'anniversario è oggi, ma si festeggia domani

In realtà, nonostante l'anniversario del pianto miracoloso che salvò Treviglio dall'ira del generale Lautrec (chi era costui?) cada oggi, la Festa sarà domani, sabato 29 febbraio. E proprio per domani erano programmate sia la Messa solenne alla presenza dell'Arcivescovo di Milano Mario Delpini, che la cerimonia di consegna delle benemerenze civiche cittadine: i premi San Martino d'Oro e Madonna delle Lacrime (ecco i vincitori). Perché?

La decisione del Consiglio comunale del 1522

Per una strana curiosità storica che si ripete, da cinque secoli, ogni quattro anni. A istituire la festa in memoria del Miracolo fu infatti il  Consiglio comunale della città, in un atto varato solo pochi mesi dopo i fatti, il 1 giugno 1522.  Ma la decisione assunse una formulazione piuttosto inconsueta, che di lì a qualche anno avrebbe causato qualche problema.

Riportano gli atti: la festa avrebbe dovuto celebrarsi - in perpetuo e in perenne ricordo del Miracolo - "l'ultimo giorno di febbraio".  Ma chi poteva saperlo, allora, che di lì a una sessantina d'anni,  nel 1582, sarebbe stato introdotto ufficialmente il calendario gregoriano? E che al mese di febbraio sarebbe stato aggiunto un giorno ogni quattro anni, per compensare l'anticipo di 365 rotazioni terrestri su una rivoluzione?

La "legge" civica, da allora, non è mai  cambiata e tale quale è stata accolta nello statuto comunale attualmente in vigore e pubblicato anche sul sito del Comune.  Articolo 2, comma 4. Eccoci quindi al 2020: l'anniversario del pianto è oggi,  ma la festa sarà domani.  Anche se per cause di forza maggiore sono stati annullati gli eventi pubblici.   Per la cronaca, l'autenticazione del Miracolo cominciò nel 1583,  e il Santuario venne realizzato tra il 1594 e il 1619.

 

La messa in diretta streaming

Non sarebbe forse suonato strano, allora,  che le celebrazioni per il Miracolo potessero "saltare" per colpa di un'epidemia. Di certo però nessun trevigliese di allora avrebbe potuto prevedere quale sarebbe stato il "piano B" del 2020, in quell'eventualità. La messa  della Velazione, questa sera alle 18.30, e quella del Miracolo di domani mattina alle 8 saranno celebrate infatti a porte chiuse e trasmesse in diretta sulle pagine Facebook Santuario di Treviglio - Madonna delle Lacrime, Cassa Rurale Bcc Treviglio e Città di Treviglio. C'è da scommetterci: se l'avessero visto, i nostri avi, avrebbero gridato a un altro miracolo.

Nella foto in alto: la deposizione della spada e dell'elmo ai piedi della Vergine, in un dettaglio di un affresco in Santuario (foto Tino Belloli)

TORNA ALLA HOME