Madonna delle Lacrime 2020

San Martino d'oro e Premio Madonna delle Lacrime 2020, ecco i premiati

Beneficenza, volontariato, eccellenze: c'è tutto per la premiazione che andrà in scena il 29 febbraio.

San Martino d'oro e Premio Madonna delle Lacrime 2020, ecco i premiati
Cronaca Treviglio città, 03 Febbraio 2020 ore 17:02

Ci siamo. Ecco svelati i nomi dei premiati per il San Martino d'oro e il Premio Madonna delle Lacrime 2020. La Treviglio che aiuta, il volontariato e l'eccellenza: c'è tutto per la premiazione che andrà in scena il 29 febbraio 2020 alle 10.30 al Tnt.

Una tradizione che si rinnova

Stamattina nella sala Giunta del Comune di Treviglio si sono riunite le commissioni per l’assegnazione del Premio “Madonna delle Lacrime” e della Civica Benemerenza San Martino d’Oro.

"Entrambe le commissioni – afferma il sindaco Juri Imeri - hanno deliberato all'unanimità riconoscendo i meriti, le storie, il valore dei premiati e delle premiate, ai quali rinnovo i complimenti e le congratulazioni che ho già avuto modo di fare telefonicamente. È una bella tradizione che si rinnova e che ci vedrà tutti protagonisti il 29 febbraio alla consegna dei premi, in una mattinata che porterà alla luce storie di persone, associazioni e fondazioni che raccontano la parte più bella di Treviglio".

Premio Madonna delle Lacrime 2020

Quest'anno il Premio Madonna delle Lacrime verrà consegnato a:

  • Giorgio Bellagente

Studente, frequenta la terza media presso la ‘Tommaso Grossi’. Si è distinto per la serietà nello studio e gli ottimi risultati scolastici. Ha partecipato ai Giochi d’Autunno di matematica classificandosi primo di tutto l’Istituto. È iscritto all’indirizzo musicale e suona il clarinetto. Si è reso disponibile con un suo compagno di classe per lo svolgimento dei compiti scolastici quotidiani. Gioca a Pallavolo nella squadra giovanile della Città.

  • Carla Musazzi

Nota figura del volontariato trevigliese che la vede collaboratrice preziosa in più ambiti, in particolare nell’Associazione “Amici della Fondazione Candia” nella quale opera con passione e disponibilità da oltre 30 anni.

  • Ettore Premoli

Volontario, prima ancora che Presidente, del Distaccamento ‘Pompieri’ di Treviglio. Attivo in ogni emergenza, protagonista di iniziative benefiche, sensibile verso i più deboli. La totale gratuità del suo impegno è un esempio ed un invito per i giovani. Amare la nostra città significa servirla ed Ettore ne è un degno servitore.

  • Anna Edia Stucchi

Ha 17 anni, frequenta il liceo scientifico di Caravaggio. Ha frequentato l’Istituto Grossi cittadino conseguendo la lode all’esame di terza media. Ha rappresentato la classe nel Consiglio comunale dei ragazzi. In prima media ha iniziato lo studio del flauto traverso. Per merito è stata selezionata a far parte dell’Orchestra Giovanile Provinciale delle scuole a indirizzo musicale. Contemporaneamente agli studi liceali frequenta il Conservatorio Donizetti di Bergamo. Mensilmente si reca ad Arezzo per specializzarsi nello studio dell’’ottavino’. Fin da piccola ha fatto parte del gruppo Scout, pratica lo sci ed il nuoto ma è l’equitazione che l’appassiona di più. È un esempio per l’impegno personale nella scuola, nella musica, nello sport, in famiglia e con gli amici.

  • Associazioni "Centro per la famiglia"

Fondata nel 1996 con lo scopo di sostenere e valorizzare il bene prezioso della famiglia, “piccola chiesa domestica”. In questi 25 anni le volontarie dell’Associazione hanno sempre operato a sostegno dei Consultori familiari accreditati svolgendo attività di accoglienza in appoggio alle coordinatrici dei vari servizi. Così come nei percorsi di preparazione al matrimonio rivolto alle giovani coppie. Un’altra attività resa alle famiglie trevigliesi è lo Spazio Gioco ‘Ambarabà Ciccì Coccò’ in via Casnida. “Il Centro per la Famiglia” è un piccolo seme cresciuto nel giardino del nostro territorio, generoso e ricco di umanità.

San Martino d'oro 2020

A ricevere la più alta onorificenza trevigliese, il San Martino d'oro, invece, saranno:

  • Damiano Bussini

Classe 1940, trevigliese, il suo impegno sociale incomincia da lontano. Nel 1954 è tra gli Scout e nel ’57 è co-fondatore con don Nando Macchi della Coop. Edilizia San Gerolamo. È l’inizio di una vita all’insegna della cooperazione non solo in città ma anche nelle provincie di Bergamo, Brescia, Cremona. Nel ’71 è tra i fondatori e primo presidente della Commissionaria Famiglie Lavoratori di Treviglio. Nel 1975 riceve l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. È stato Consigliere Comunale con delega alla Cooperazione e alla protezione Civile. Nel 2008 il conferimento della Laurea Honoris Causa dall’Università di Brescia in Economia d’impresa Sociale. Le sue capacità di manager, di comunicatore e le sue doti umane sono state ampiamente riconosciute. Ha sempre superato problemi di salute con ammirevole forza.

  • Giuseppe Piantoni

Trevigliese d’adozione, 77 anni, laureato in lingue alla ‘Bocconi’ e in Pedagogia alla ‘Cattolica’ di Milano, Magistero in Scienze Religiose, insegnante di Lettere, lettore di Dante all’Università di Bergamo. Ha diretto diversi Istituti scolastici di scuola secondaria di primo e secondo grado in città, distinguendosi sempre per la sua passione educativa che ha condiviso con la cittadinanza trevigliese nella sua incessante opera di divulgazione, soprattutto in qualità di abile e ammirato oratore dell’opera Dantistica. Da due anni presidente della ‘Dante Alighieri’, ha contribuito al suo ‘rilancio’ e ad una sistematica presenza tra i giovani nelle scuole cittadine.

  • Scuola dell'infanzia "Carlo Carcano"

Una scuola che compie quest’anno i 185 anni di attività sul territorio. Un’identità cattolica ben definita, condivisa a livello collegiale da tutti coloro che vi operano. Una ricchezza formativa riconosciuta: l’apprendimento della lingua inglese, i laboratori di musica, di psicomotricità. Così come le uscite didattiche. La scuola è inoltre molto legata alle tradizioni locali. Una seconda casa per i bimbi che vi passano buona parte della giornata.

  • Laura Minini (per lo sport)

Trevigliese, 30 anni. Dai 6 ai 18 anni una impegnativa attività nella ginnastica artistica a livello regionale e nazionale (titolo italiano nel 2016). Dal 2010 nelle competizioni di tuffo, dove, nei primi anni riesce a guadagnarsi l'accesso ai campionati nazionali assoluti e addirittura l'accesso alla finale risultando quindi tra le migliori 8 tuffatrici d’Italia. Trova il tempo anche per laurearsi in Scienze motorie. Da tre anni gareggia per la "Tuffi Bergamo Nuoto", categoria master che nel 2019 l'ha vista "esplodere", prima ai campionati Italiani con tre primi posti, poi ai Mondiali in Corea del Sud con tre titoli iridati (trampolino 3 m., piattaforma, Sincro piattaforma) e due secondi posti. Si allena, vince, è istruttrice...con un'altra laurea in fisioterapia in arrivo.

Vi ricordate chi aveva ricevuto la benemerenza civica e il premio per il volontariato lo scorso anno? Ecco com'era andata nel 2019.

TORNA ALLA HOME