Politica
Caravaggio

Elezioni Caravaggio, è ufficiale: la Lega con Mangoni: "Ora dialoghiamo con il resto del centrodestra". Forza Italia ci sta

E apre su Baruffi: "Ora approcceremo le altre forze del centrodestra".

Elezioni Caravaggio, è ufficiale: la Lega con Mangoni:  "Ora dialoghiamo con il resto del centrodestra". Forza Italia ci sta
Politica Gera d'Adda, 13 Marzo 2021 ore 17:35

Elezioni Caravaggio, la Lega appoggia la candidatura a sindaco di Carlo Mangoni. L'annuncio ufficiale è arrivato questo pomeriggio, sabato 13 marzo, dal referente della sezione caravaggina del Carroccio Giorgio Sartori.

Un candidato civico per riunire il centrodestra

La decisione del partito, confermata anche dal direttivo provinciale, segna un momento importante nella definizione dello scacchiere politico caravaggino, perché (questa, almeno, la speranza del partito) apre a una vera riunificazione del centrodestra a Caravaggio, dopo la rottura di cinque anni fa.  "Dialogheremo con le altre forze del centrodestra" ha chiarito infatti fin da subito il candidato sindaco. E il riferimento è chiaramente all'ex assessore Augusto Baruffi, che cinque anni fa aveva lasciato la coalizione appoggiando il centrosinistra di Claudio Bolandrini. Ora, il dibattito interno che in queste settimane ha animato il Carroccio sull'opportunità o meno di ricostruire un centrodestra allargato con i civici baruffiani, sembra più vicino a una conclusione positiva.

Sartori: "Mangoni interpreta la volontà di cambiamento"

Nell'annuncio, Sartori mette l'accento sulla "volontà di cambiamento" rispetto agli ultimi cinque anni di governo Bolandrini. Con lui anche Mauro Brambilla, referente della Circoscrizione  Bassa Bergamasca del partito.

 "La Lega Lombarda per Salvini Premier, sezione di Caravaggio, conferma il sostegno alla candidatura a sindaco di Carlo Mangoni - ha commentato Sartori - La Lega, primo partito di Caravaggio, è pronta a mettere in campo un'alternativa all'amministrazione Bolandrini, sostenendo la candidatura di Carlo Mangoni. Caravaggio è una città che merita una guida stabile e proiettata verso il rilancio dell'economia e del tessuto sociale. Mangoni interpreta la nostra volontà di netto cambiamento".

Malanchini: "Una scelta politica forte"

Rinunciando a un candidato di bandiera, la Lega cittadina "ha fatto una scelta politica forte" secondo Giovanni Malanchini, consigliere regionale ed ex sindaco di Spirano. "Siamo la prima forza politica del territorio e ci siamo assunti la responsabilità di offrire questa opportunità ai caravaggini. Ora siamo pronti, con Mangoni, a costruire una squadra di centro destra coerente e motivata".

Mangoni: "Aprirsi alle energie positive del territorio"

"Ringrazio la Lega per il sostegno - ha detto Mangoni - Il Movimento di Salvini è la prima forza politica di Caravaggio, d'ora in poi cominciamo a lavorare come una sola squadra, che potrà aprirsi alle energie positive del territorio decise a dare una svolta a questa Amministrazione, che si é dimostrata ferma rispetto le grandi sfide da affrontare".

A domanda  sull'ingresso o meno nella coalizione della lista di Baruffi (nei giorni scorsi, dopo settimane di tentennamento da parte del Carroccio, il presidente della Rsa Anni Sereni aveva "minacciato" di correre da solo con una propria lista civica) Mangoni ha sostanzialmente annunciato che  lavorerà a una riappacificazione.

"Ora, insieme alla Lega approcceremo le altre forze del centrodestra" ha detto.

Il centrosinistra con Bolandrini, ma...

Intanto, il Pd ha confermato nei giorni scorsi l'appoggio alla ricandidatura di Claudio Bolandrini per un secondo mandato. Il sindaco uscente, però, dovrà fare i conti con alcune defezioni interne.

Ci sta anche Forza Italia

Aggiornamento: nella serata di oggi, sabato, anche Forza Italia ha confermato che appoggerà la candidatura di Mangoni, rispondendo all'appello del candidato sindaco per un centrodestra unito in vista del voto..

Nella foto in alto, Carlo Mangoni

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì prossimo, 19 marzo

TORNA ALLA HOME