Menu
Cerca
I numeri

Vaccini, Asst Bergamo Ovest a quota 45mila: si riparte dopo lo stop AstraZeneca

Una su dieci è AstraZeneca, in questa fase: il grosso sono Pfizer o Moderna.

Cronaca Treviglio città, 19 Marzo 2021 ore 12:57
Sono 44830 le dosi di vaccino anti-Covid finora somministrate nella Bassa bergamasca. Il grosso sono di tipo Pfizer o Moderna, ma con il via alla campagna vaccinale per gli over 60 nel cordone sanitario, anche AstraZeneca sta cominciando a crescere. Finora, del vaccino appena “sbloccato” dall’Ema dopo un’ulteriore analisi sulla sua sicurezza, sono state inoculate 4253 dosi.

La corsa dei vaccini nella Bassa

 

Ad oggi (dati dell’Asst Bergamo Ovest aggiornati al 17 marzo) resta quello di Antegnate il centro vaccinale in cui sono state somministrate più dosi. Segue a ruota Spirano, e infine gli ospedali di Treviglio e Romano dove sono stati vaccinati nella prima fase diverse migliaia di operatori sanitari, dipendenti e non. Con l’apertura di quattro linee vaccinali anche a Dalmine, lunedì (ma diventeranno 44 a regime), si attende ora l’apertura delle vaccinazioni di massa anche altre fasce di popolazione, che dovrebbe coincidere – si spera – con una netta accelerazione nelle forniture di nuove dosi da Roma, a partire da aprile. E’ proprio quello, del resto, il collo di bottiglia cui, almeno nella Bassa bergamasca, la rete dei centri vaccinali deve sottostare. Intanto, per domenica è attesa a TreviglioFiera una “folla” ordinata di vaccinandi: sono le “seconde dosi” dei vaccinati del 28 febbraio ad Antegnate, che l’Asst ha dirottato su Treviglio per far fronte a un errore di prenotazione da parte del sistema di prenotazione di Aria, che è comunque in via di smantellamento.

AstraZeneca VS Pfizer/Moderna

Dal momento che finora la campagna “di massa” si è limitata alla fascia della popolazione anziana, la stragrande maggioranza delle dosi  somministrate sono del tipo Pfizer o Moderna (gli stessi vaccini ricevuti peraltro dal personale sanitario). Le dosi di AstraZeneca, circa una su dieci, sono andate perlopiù al personale non sanitario in buona salute sotto gli ottant’anni e ad alcuni vaccinandi del cordone sanitario dell’Oglio sopra i 60. L’adesione alla vaccinazione si conferma buona.

TORNA ALLA HOME

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli