La campagna vaccinale

AstraZeneca, oggi alle 15 si riparte con la campagna

La ripresa della campagna vaccinale si scontra però con la sfiducia che la vicenda della sospensione ha generato in parte dell'opinione pubblica.

AstraZeneca, oggi alle 15 si riparte con la campagna
Cronaca Treviglio città, 19 Marzo 2021 ore 09:57

Le vaccinazioni con AstraZeneca ripartiranno dalle 15 di oggi, venerdì 19 marzo. Lo ha annunciato Regione Lombardia ieri, dopo il via libera degli enti regolatori europeo e italiano. Sono state dunque annullate tutte le prenotazioni per AstraZeneca precedenti a questo orario: saranno ricalendarizzate insieme agli oltre 30 mila appuntamenti sospesi in via cautelare nei giorni scorsi.
Così l'assessore Letizia Moratti dopo le rassicurazioni dell’Ema e dell’Aifa sulla sicurezza del vaccino di AstraZeneca, sospeso nei giorni scorsi in via precauzionale.

Sicuro ed efficace, ma...

La ripresa della campagna vaccinale, con uno dei farmaci considerati più versatili, rischia però ora di rallentare a causa della sfiducia che la vicenda della sospensione ha generato in parte dell'opinione pubblica. Il problema, ai fini della vaccinazione di massa, resta inoltre quello di recuperare nel più breve tempo possibile il ritardo accumulato, nella speranza che i cittadini si presentino nelle sedi vaccinali e non si tirino indietro per eventuali timori che comprometterebbero la campagna massiva.

In Lombardia si devono recuperare oltre 30 mila appuntamenti

In Lombardia erano state programmate circa 12 mila vaccinazioni al giorno con AstraZeneca. Stando alle simulazioni eseguite, il Pirellone punta a recuperare entro una settimana gli oltre 30.000 appuntamenti rinviati nei tre giorni di sospensione.

«Da domani saranno inviati gli sms di riprogrammazione degli appuntamenti rinviati, che saranno inseriti gradualmente nel nuovo calendario – aggiunge Letizia Moratti -. Sono soddisfatta per la conclusione positiva e siamo pronti a ripartire. Lo facciamo con fiducia, le rassicurazioni che abbiamo avuto su AstraZeneca sono fondamentali perché per vaccinare la popolazione lombarda entro l’estate non si può prescindere dalla disponibilità di tutti i vaccini».

«Abbiamo intrapreso una fase fondamentale di questa battaglia contro la pandemia, adesso è determinante il convincimento di tutti – evidenzia la vicepresidente lombarda -. Un approccio psicologico positivo nei confronti dei vaccini da parte di ognuno di noi può essere decisivo per vincere il Covid».

La direttrice dell’Agenzia europea dei medicinali Emer Cooke ha infatti ribadito in conferenza stampa che il vaccino AstraZeneca è sicuro, efficace, che i «benefici sono superiori ai rischi e vengono escluse relazioni tra casi di trombosi e la somministrazione dei sieri».

«Vincere il Covid è fondamentale per permettere al nostro Paese di superare la crisi sanitaria – conclude Letizia Moratti -, consentire la ripartenza economica e riappropriarci della nostra vita a livello sociale. I vaccini sono la nostra principale arma contro il coronavirus, non possiamo fermarci proprio ora».

L'Asst Bergamo Ovest: "Ora dobbiamo correre"

"Non è il momento di andare in vacanza. Siamo a un passo dal livello di emergenza 4C, uno solo prima del livello massimo 5, che descrive una situazione simile a quella di marzo. Dobbiamo vaccinare tante persone e dobbiamo farlo in fretta". Così il direttore generale dell'Asst Bergamo Ovest Peter Assembergs, mentre si attendeva ieri il responso dell'Ema sull'utilizzo del vaccino "La verità è che dovremo accelerare e già entro una decina di giorni ci aspettiamo che con le nuove forniture entreremo davvero a regime e a macinare numeri - spiega - Da aprile, dovremo correre". Sono quattro, al momento, i centri vaccinali dell'Asst Bergamo Ovest attivi. Dopo Spirano, Antegnate e TreviglioFiera, lunedì mattina al Centro universitario sportivo di Dalmine è entrato in funzione il quarto e più grande hub della pianura. Garantirà a regime 44 linee funzionanti, capaci di erogare da sole 4500 dosi al giorno per altrettanti cittadini della zona.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola, oppure QUI

TORNA ALLA HOME