Menu
Cerca

Omicidio Palosco, altri due indagati arrestati

Svolta nelle indagini sull'uccisione di Amandeep Singh, 22enne indiano, raggiunto da due colpi di pistola mentre si trovava sul balcone di casa.

Omicidio Palosco, altri due indagati arrestati
Cronaca Romanese, 22 Maggio 2018 ore 08:25

 Svolta finale nelle indagini sull'omicidio del 22enne Amandeep Singh, avvenuto a Palosco il 10 settembre scorso.

Due indagati arrestati

Due ulteriori indagati sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Treviglio al termine delle indagini che hanno segnato la svolta finale nell'omicidio del 22enne di Palosco. Determinanti le intercettazioni telefoniche e ambientali, ma anche alcuni interrogatori in carcere dei precedenti arrestati. Questa mattina al Comando provinciale è prevista una conferenza stampa dove verranno illustrati i dettagli dell'operazione.

Omicidio Palosco

Amandeep Singh è stato ucciso lo scorso 10 settembre con due colpi di pistola che lo hanno raggiunto mentre si trovava sul balcone di casa. A sparare un connazionale insieme a una decina di indiani. Appena due giorni dopo l’omicidio i carabinieri avevano fermato in provincia di Brescia, a Leno, i primi due accusati. Si tratta di Bakhhsish Singh, 29anni di Cavernago e Amanpreet Singh, 27 anni di Chiuduno. I due si stavano preparando per scappare in Germania. Sono accusati di favoreggiamento.

Gli arresti di dicembre

Lo scorso dicembre, invece, erano invece state fermate altre tre persone.  L’esecutore materiale dell’omicidio è stato arrestato. Il mandante e un’altro connazionale che ha nascosto la pistola in questi mesi invece sono stati fermati. Hanno tutti un’età compresa tra i 22 e i 34 anni. Si tratta di Kumar Varun, Singh HardeepSandhu Bhupinderjeet Singh.

Altri due arresti

Sue altri cittadini indiani, Lally Harpinder e Singh Hardeep, detto "Happy" sono stati invece arrestati ieri (nella foto i due arrestati).

Un debito irrisorio

I carabinieri hanno complessivamente indagato dieci persone. Il movente, per tutti, è lo stesso: un regolamento di conti nell'ambito della comunità indiana bergamasca per un presunto prestito di alcune centinaia di euro".

 

TORNA ALLA HOME