Crema

Crema, è pronto l’ospedale da campo: “Grazie, Cuba” VIDEO

"Servirà per molto tempo, speriamo che il trend di questi giorni sia confermato".

Cremasco, 24 Marzo 2020 ore 10:34

E’ quasi terminato, a Crema, l’ospedale da campo realizzato dall’Esercito. A breve dovrebbe entrare in funzione, anche grazie all’equipe di medici cubani che da domenica sono in Lombardia per aiutare Regione Lombardia nella gestione dell’emergenza. Stamattina a inaugurarlo c’era l’assessore regionale Giulio Gallera.

Una situazione complicata

“Crema vive da tempo una situazione complicata” ha detto Giulio Gallera. “Il numero di pazienti che affollano i reparti ha messo a durissima prova il personale e in primo luogo voglio ringraziare i medici e gli infermieri, che hanno fatto finora un lavoro eroico. Mi hanno raccontato di masse di persone che si presentavano tutti con situazioni complesse e tutte da ricoverare. Erano allo stremo delle forze fisiche ma anche degli spazi. Fortunatamente siamo in un paese che ha delle forze importanti. Grazie anche al sindaco con un profilo istituzionale di grande qualità, sempre, hai rappresentato la tua comunità nel modo migliore”.

 

La chiamata da Cuba

“Non riuscivamo a fare di più – ha ricordato Gallera – E qualcuno mi ha detto: Scrivi una lettera al Ministero della Salute cubano. Non avevo molta fiducia. E dopo due giorni, stavo uscendo di casa, mi chiama l’ambasciatore cubano. Che si metteva a disposizione. Nel giro di poche ore si sono messi a disposizione. Una messa a disposizione che è suonata come una boccata d’ossigeno. Da oggi non solo si rafforza questa fratellanza tra Italia e Cuba, avremo modo di apprezzare la qualità di persone che da domenica sera stanno già studiando i protocolli.

Grazie all’esercito e alla protezione civile

“L’Esercito è stato straordinario” ha detto ancora Gallera. “In pochissime ore ha approntato un ospedale a tutti gli effetti, e nell’arco di otto giorni siamo qui ad aprire una nuova speranza”. La speranza, continua Gallera, è che “continui quello che abbiamo visto nelle ultime ore: un leggero ma costante allentamento della pressione sui Pronto soccorso. Ma questo posto era necessario e lo sarà per molto tempo”.

TORNA ALLA HOME

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia