Menu
Cerca
Auguri, Treviglio!

Auguri, Treviglio! Oggi, 499 anni fa, il Miracolo che salvò la città.

Oggi alle 10 dal Tnt la diretta della consegna delle benemerenze civiche.

Auguri, Treviglio! Oggi, 499 anni fa, il Miracolo che salvò la città.
Cronaca Treviglio città, 28 Febbraio 2021 ore 08:00

E anche quest’anno è la Festa di Treviglio. Oggi, 28 febbraio, si celebra il 499esimo anniversario del miracolo che salvò la città dalla distruzione nel 1522: il secondo anniversario di pandemia, che per forza di cose ha visto decimati gli eventi pubblici che tradizionalmente si affastellano l’ultimo giorno di febbraio.

Il programma religioso

Dopo la messa della Velazione, che si è celebrata ieri sera alle 18.30, questa mattina l’arcivescovo di Milano Mario Delpini celebrerà la Messa solenne del Miracolo. Entrambe le cerimonie sono trasmesse in diretta dalla WebTv di Bcc Treviglio. Quest’anno, in vista del Cinquecentesimo anniversario che cadrà nel 2022 (e che Covid permettendo, sarà celebrato come si deve) si sta anche realizzando un Messale d’artista. La mostra dei bozzetti degli artisti trevigliesi coinvolti si è conclusa ieri, sabato.

Si tratta di un messale in edizione pregiata, nel quale sono raccolte la liturgia e il lezionario delle celebrazioni principali che si svolgono nel periodo della ricorrenza del Miracolo, ovvero il penultimo e l’ultimo giorno di febbraio.  e quattro celebrazioni sono: la Messa Vespertina (o della Velazione), che ricorda la paura dei trevigliesi la sera prima dell’attacco del generale Lautrec; la Messa dell’Alba, che rievoca l’attesa nella preghiera; la Messa del Miracolo (solitamente presieduta dall’Arcivescovo di Milano), che ricorda il momento della lacrimazione che liberò Treviglio dal nemico; la Messa del Giorno (si tratta di ulteriori celebrazioni che si svolgono durante la giornata della festa).

Oggi alla 10 la premiazione al Tnt

Seguirà poi la cerimonia laica: la consegna delle benemerenze civiche trevigliesi. Il sindaco Juri Imeri ha annunciato sabato scorso i nomi che le Commissioni hanno individuato nelle scorse settimane, a seguito delle candidature inviate nei giorni scorsi. Saranno premiati oggi alle 10, al Teatro nuovo, durante un evento trasmesso in streaming, dopo la messa solenne celebrata al Santuario della Madonna delle Lacrime alle 8.

Il premio «Madonna delle lacrime» sarà consegnato a Primo Redaelli e Franco Bussini, all’associazione «Elo» (Epilessia Lombardia Onlus), a Chiara Costanzo e alla classe terza Q del Liceo Scienze Umane dell’Istituto Oberdan. I vincitori del «San Martino d’oro» sono invece Elisa Lupi, Cesare Cavalleri, il «Corpo musicale Città di Treviglio» e, per lo sport, il dottor Roberto Gatti.

Premio Madonna delle lacrime: le motivazioni

5 foto Sfoglia la gallery

La classe terza Q dell’Istituto Oberdan è stata scelta «per l’accoglienza, la vicinanza e il sostegno ad una compagna di classe affetta da mutismo selettivo, facendola sentire inserita nel gruppo e nella scuola pur con le inevitabili difficoltà di comunicazione». Restando in ambito scolastico, altra vincitrice è Chiara Costanzo, 12enne che frequenta la 2^ media all’Istituto Cameroni. A determinare la sua vittoria è stato «uno spontaneo spirito di accoglienza per un compagno di classe diversamente abile». Primo Redaelli e Franco Bussini sono volontari della Croce rossa trevigliese da decenni. Pur colpito dal Covid, Redaelli ha atteso di superare la malattia ed è ripartito immediatamente con il servizio volontario. Franco Bussini è in Cri da mezzo secolo ed è stato impegnato in numerosi incarichi rappresentativi dimostrando rettitudine e moralità. L’associazione “Elo” è stata invece scelta in quanto punto di riferimento per le persone con epilessia e i loro familiari.

San Martino d’oro

4 foto Sfoglia la gallery

Elisa Lupi è una studiosa di lingua e tradizione Ebraica. Dal 1996 tiene corsi di ebraico all’Oratorio Conventino e collabora nelle scuole del territorio a ricordo della Shoah, nel Giorno della Memoria. Cesare Cavalleri è un giornalista e scrittore nato a Treviglio nel 1936, traferitosi a Milano all’età di 21 anni. Direttore di «Edizioni Ares» e della rivista «Studi Cattolici» da 40 anni, ha già vinto il Premio Pro Loco Treviglio nel 2006, l’Ambrogino d’oro di Milano e, a livello internazionale, la Medaglia d’Oro al merito della cultura cattolica. Roberto Gatti è un medico sportivo che da 35 anni ricopre il ruolo di medico sociale del «Basket Trevigliese». Specialista in Medicina dello Sport dal 1986, è direttore sanitario dell’ambulatorio di medicina sportiva di Osio Sotto. Il “Corpo Musicale Città di Treviglio” sarà infine premiato per la sua importanza a livello locale. Secondo i testi dello storico Santagiuliana si parlava già di una banda cittadina nel 1820.

Le medaglie celebrative

Antonio Taroni Treviglio
Antonio Taroni

Saranno consegnate inoltre le medaglie celebrative del Miracolo. Quest’anno andranno all’Ospedale di Treviglio, alla memoria di Antonio Taroni (scomparso nel 2020) e al commerciante Giuseppe Panzeri. Menzione speciale, infine, per volontari civici, studenti delle scuole superiori, personale sanitario, dei servizi essenziali, Protezione civile e Forze dell’ordine.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli