Treviglio

Si scaldano i motori di Treviglio Vintage: il programma

Due giorni per immergersi in una Treviglio d'antan, anni Cinquanta, Sessanta e Settanta. Tra mostre, auto e moto d'epoca, e shopping.

Si scaldano i motori di Treviglio Vintage: il programma
Fiere e manifestazioni Treviglio città, 02 Luglio 2021 ore 12:07

Treviglio riparte dopo la pandemia: questo weekend, dopo un anno di pausa, torna Treviglio Vintage. Due giorni per immergersi in una Treviglio d'antan, tra mostre, esposizioni ed eventi dal sapore anni Cinquanta, Sessanta e Settanta. Con un fil rouge che sa di "ritorno alle origini": la passione per i motori, cifra delle prime edizioni della kermesse.
Non saranno gli anni d’oro da trentamila visitatori in tre giorni, l’edizione di Treviglio Vintage 2021 si svolgerà all’insegna della sicurezza. Niente concerti ed eventi diffusi nelle vie e nelle piazze del centro per evitare assembramenti. Parola d’ordine: usare il buon senso.

Treviglio Vintage: il programma

Cuore della manifestazione anche quest’anno sarà piazza Garibaldi ma in una dimensione protetta: al posto del mega palco amplificato ci sarà una pedana per presentazioni e premiazioni, posizionata sotto i finestroni del Big Mamy. Accanto Casa Vintage, il salottino hospitality dove trovare accoglienza e informazioni sul festival e poco più in là, quasi all’angolo della piazza la Radio Roulotte di Eros Prati e Gaetano Visciglio, colonna sonora della manifestazione.

«E’ stata attrezzata come uno studio anni ’70 – racconta Ivan Blini, uno degli organizzatori della kermesse – e per due giorni trasmetterà revival anni Sessanta, Settanta, Ottanta. Organizzare concerti quest’anno non era permesso e neppure prudente per via della difficoltà a garantire il distanziamento, dunque abbiamo preferito rinunciare e puntare su altro».
Così al concerto clou del sabato sera di fronte a una piazza Garibaldi zeppa di gente è stato preferita una presentazione spettacolo dell’evento di domenica, la gara di enduro, che porterà in città circa centocinquanta piloti e relativi team.

"Non avremo assembramenti"

«Gli assembramenti non ci saranno – promette Blini – ma abbiamo dato lavoro alle strutture ricettive del nostro territorio. Abbiamo partecipanti fin da Caserta».
Dunque l’edizione 2021 darà l’occasione per assaporare altri aspetti del festival, magari offuscati dai più scenografici concerti. Pensiamo ai motori. L’intera via Matteotti sarà occupata dalle auto vintage, così pure via Roma, scelta dai “«Ca…ari delle Citroen». Sotto il Comune si piazzeranno le Moto Puck di Frigerio, che hanno fatto la storia del fuori strada e poi ci saranno gli Amici del Bikers Fest con le mitiche Harley & Davidson. Per gli appassionati dei motori italiani c’è via Grossi, dove in parata ci saranno le gloriose Guzzi.

Dove tutto è partito

Sempre alle moto è dedicata via Galliari, le quattro moto della prima edizione, «da dove è partito tutto», ricorda Blini con una punta di nostalgia, sono diventate dieci volte di più. Da lì partirà la passeggiata in Vespa con punto d’arrivo alla Casa Vintage di piazza Garibaldi, dove sarà servito l’aperitivo, rigorosamente distanziato.
E qui c’è un’altra chicca, o meglio due: la prima con uno storico marchio dolciario trevigliese, la Piuma d’oro, che lancerà proprio in occasione del festival le sue nuove Chiacchiere a marchio Vintage. Da Treviglio ad Atlanta, Coca Cola ha invece addirittura creato un’edizione speciale della sinuosa bottiglietta, ispirata alle Pin up Anni Cinquanta al Vintage di Treviglio. Per l’occasione è stata realizzata una mostra scambio fra collezionisti provenienti da tutta Italia e non solo.
E poi le icone del Vintage Mood, le Pin Up: le bellezze anni Cinquanta sfileranno a bordo delle Cinquecento rinnovando un’altra icona del festival trevigliese ormai esportata anche fuori.
Pin Up non saranno soltanto quelle dell’associazione ufficiale Pin Up Italia, ma tutte le ragazze che vogliono calarsi nei panni delle donne Anni Cinquanta, con le loro gonnellone fruscianti.

Via Galliari: quattro mostre

Via Galliari sarà una galleria con ben quattro scenari, ospitati in altrettanti cortili: il Gruppo Meucci, con la storia della Radio, la bicicletta con la mostra delle Rugginose di Roby Bike e Marco Scotti e i loro amici ciclisti in stile «Eroica», le Vespe e poi Matrimonio all’italiana nel cortile di Casa Bacchetta.
Anche chi cerca cibo, non soltanto in salsa Vintage, avrà pane per i suoi denti con i banchi dello Street Food in piazza Garibaldi e vie limitrofe. Infine lo shopping.

Saldi e shopping

Il festival da anni coincide con l’apertura dei saldi estivi, così anche quest’anno. Così ai visitatori del Vintage si uniranno i cacciatori dei ribassi. I negozi infatti avranno la possibilità di prolungare le aperture anche dopo cena e in tanti – vista la stagione passata – lo faranno.
Dunque, malgrado le regole di prudenza, il centro storico si prepara a due giorni davvero caldi.
Il consiglio è di lasciare l’auto a casa e sfruttare l’occasione per fare quattro passi in più. Chi proprio non vuole rinunciare alla macchina potrà scegliere se cercare con pazienza un posteggio lungo la circonvallazione interna, che dalle 18 diventa gratuita, oppure puntare sui parcheggi della cintura: zona mercato, zona piscina, zona cimitero, zona palazzetto dello sport, tutti gratuiti, ma un po’ più distanti.
E chi invece in centro ci vive e si prepara all’assedio? «L’unica richiesta che abbiamo fatto – assicura Blini – è il non utilizzo dei posteggi disabili davanti al Comune. Tutti gli altri posti per residenti restano garantiti».

A Romano, una settimana di eventi (e shopping)

Non solo Treviglio, però: l'intera Bassa "riparte" dopo il Covid-19 con una serie di eventi decisamente interessanti. Impressionante, ad esempio, è il cartellone proposto da Romano di Lombardia, che da venerdì 2 luglio a venerdì 9 luglio propone ogni giorno almeno un evento di alto livello. QUI il programma.

Castelli aperti

Domenica 4 luglio, visto l’alto gradimento di pubblico delle edizioni di maggio e giugnoPianura da scoprire ripropone l’apertura del circuito di manieri e borghi fortificati della media pianura lombarda. Ben 10 località hanno aderito a questa apertura estiva “extra”, aggiuntiva rispetto al calendario tradizionale.

Leggi il programma completo sullo Speciale di quattro pagine del Giornale di Treviglio in edicola, oppure QUI