Il festival della musica italiana

Pinguini tattici nucleari terzi a Sanremo 2020 e adottano cento pinguini in Antartide

La band bergamasca stupisce e convince con la sua Ringo Starr.

Pinguini tattici nucleari terzi a Sanremo 2020 e adottano cento pinguini in Antartide
Bergamo e hinterland, 10 Febbraio 2020 ore 07:54

Alla vigilia del 70esimo Festival di Sanremo chi l’avrebbe mai detto che i Pinguini tattici nucleari, vera rivelazione di Sanremo 2020, potessero chiudere sul podio? Beh, sicuramente i tantissimi fan che danni seguono la band bergamasca nella straordinaria gavetta che li ha portati a calcare il palco più prestigioso per la musica italiana.

Pinguini tattici nucleari a Sanremo

Con la loro Ringo Starr, che ha conquistato proprio tutti, hanno sfiorato il sogno chiudendo terzi dietro a Francesco Gabbani con Viceversa e Diodato che con la sua Fai rumore ha vinto il 70esimo Festival di Sanremo e rappresenterà l’Italia all’Eurovision. Un successo che ha permesso al gruppo orobico di farsi conoscere e dimostrare la propria bravura.

Riccardo Zanotti, voce della band e autore di testi e musiche è affiancato da Nicola Buttafuoco e Lorenzo Pasini  alla chitarra, Simone Pagani al basso, Matteo Locati alla batteria ed Elio Biffi voce, tastiera e fisarmonica.

LEGGI ANCHE: Dal clarinetto della banda al palco di Sanremo

Adottati 100 pinguini Imperatore

Ma non solo. I Pinguini tattici nucleari hanno sfruttato la visibilità di Sanremo per offrire anche un importante messaggio ambientale. La band, infatti, ha deciso di adottare, grazie a WWF Italia, 100 pinguini Imperatore in Antartide che ora porteranno i nomi di grandi cantanti italiani. Un dono dei Pinguini ai compagni del viaggio sanremese, ma soprattutto il desiderio di sensibilizzare la cittadinanza sulla pericolosità dell’estinzione di specie come quella del Pinguino imperatore.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia