Vailate

Sessini giustifica il cambio viabilità: “Abbiamo ascoltato le persone”

Il vicesindaco: "Benzoni è un bastian contrario che ha voglia di apparire"

Sessini giustifica il cambio viabilità: “Abbiamo ascoltato le persone”
Cremasco, 09 Novembre 2020 ore 09:00

Ancora scontro sul cambio viabilità di via Dante a Vailate.

Batti e ribatti

Dopo il comunicato del consigliere di minoranza Antonio Benzoni arriva la risposta dell’assessore Roberto Sessini e del vicesindaco Pierangelo Cofferati.

“Ci spiace di nuovo dover constatare che un Consigliere, invece di svolgere il suo mandato in modo costruttivo, passi le sue giornate a pensare ossessionantemente a come denigrare il lavoro di questa Amministrazione – ha commentato l’assessore alla Viabilità – In campagna elettorale, ascoltando i suggerimenti della cittadinanza, avevamo promesso che, dopo l’approvazione del nuovo Piano Viabilistico redatto da uno studio di ingegneria viabilistica di Milano, e non “da un provetto apprendista stregone”, avremmo apportato i cambiamenti ora in atto alla viabilità di via Dante e via dei Fichi. Promessa mantenuta! Noi siamo abituati ad ascoltare i cittadini di Vailate che vivono e lavorano sul territorio, e le rancorose critiche di un pieranichese, fatte solo per avere un po’ di visibilità sui giornali, ci spronano ancora di più a continuare a lavorare per attuare il nostro programma elettorale, grazie anche ai vailatesi che ci hanno fin qui sostenuti e continuano a sostenerci. Bisogna saper perdere!”

Il comunicato di Benzoni

Nel suo comunicato infatti, il capogruppo di “Vailate per cambiare pagina” ha definito l’assessore alla Viabilità “un apprendista stregone” e il vicesindaco un “imbucato”, in quanto non eletto alle urne ma nominato dal sindaco Paolo Palladini.

La risposta di Cofferati

“Ritengo che ognuno ormai abbia capito che la posizione di Benzoni è quella che molti definiscono del bastian contrario – ha scritto in una nota il vicesindaco – Quindi nulla di nuovo all’orizzonte, solo polemiche basate sulla chiacchiera e la voglia di apparire da qualche parte. Adesso il suo bersaglio preferito è l’assessore Roberto Sessini, poi sarà il mio turno o quello del Sindaco. Chi non fa nulla non sbaglia mai, riportare critiche che gli vengono confezionate ad arte gli viene molto bene, vada pure avanti. Come diceva Anzavour, la scena gli dà “la giusta dimensione”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia