Treviglio al voto

L'ex autista di Nina Moric si candida a sindaco con Socialisti e Rinascerò

Agostino Corsi, di Pagazzano, scende in campo con Socialisti per Treviglio e Rinascerò.

L'ex autista di Nina Moric si candida a sindaco con Socialisti e Rinascerò
Politica Treviglio città, 22 Giugno 2021 ore 10:03

E' il pagazzanese Augusto Corsi - "Agostino" per tutti nel paese natale - il quarto candidato sindaco di Treviglio. La sua coalizione, composta dalla rediviva lista Rinascerò e dalla lista "Socialisti per Treviglio" si è presentata ieri pomeriggio, lunedì, durante una conferenza stampa al bar "Camparino" di via Tasso.

La coalizione di centro

Il Quarto Polo, così si definisce il gruppo, è il quarto concorrente in corsa per le elezioni amministrative di Treviglio di ottobre. Sfideranno il sindaco Juri Imeri, ricandidato della maggioranza di centrodestra, il centrosinistra di Matilde Tura, e il candidato "outsider", anche lui in area centrista, Daniele Corbetta.  Il candidato sindaco è un pagazzanese, piccolo imprenditore attivo proprio in città: per anni è stato un autista e noleggiatore di auto di lusso, anche per celebrità del mondo dello spettacolo. Sei anni fa, peraltro, era balzato agli "onori" della cronaca per un furioso diverbio con la modella Nina Moric, sua cliente, in pieno centro a Pagazzano.

Originariamente candidato con la lista "Socialisti per Treviglio" - la prima lista di ispirazione socialista in città dopo diversi decenni - nei giorni scorsi Corsi ha ottenuto anche l'appoggio di "Rinascerò". Il movimento di Luigi Stracuzzi  originariamente era in corsa per il centrodestra di Imeri, ma  in seguito allo scandalo delle "capre" e alle proteste di Fratelli d'Italia  la stessa maggioranza aveva scaricato "Rinascerò", salvando soltanto il candidato sindaco Oreste Risi che organizzerà una propria lista a sostegno di Imeri.

Basta con la "politica per finta"

"Non sono un professionista della politica ed ho sempre vissuto con il mio lavoro - così Corsi in una nota pubblicata ieri - Dopo tanti riunioni incontri con il gruppo che ha promosso Socialisti per Treviglio e scoprendo il termine socialista con ideali di giustizia sociale che lo accompagnarono sin dal 1892, ho finalmente trovato le persone con cui condividere la passione per una politica vicina al territorio e alla gente che ci abita e ci lavora, cioè quello che ho sempre cercato quando non avevo minimamente in testa di mettermi in una lista e addirittura presentarmi come candidato sindaco. Alla lista originaria Socialisti per Treviglio si è affiancato il gruppo della lista Rinascerò che fa riferimento a Luigi Stracuzzi, con cui abbiamo condiviso il programma allargando così l'offerta di impegno politico e sociale dei cittadini di Treviglio. Nel programma condiviso dalle due liste che a seconda vengono definite o terzo Polo o Polo di centro, dove la parola centro è intesa come "equilibrio e buon senso" applicabile sul territorio per risolvere problemi e dare soluzioni senza strumentalizzazioni ideologiche derivanti da inutili e sterili contrapposizioni che in questi anni hanno portato i poli principali al far politica per finta".

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola da venerdì