Treviglio

Campagna elettorale in camper per Tura (inaugurazione... col botto)

Inaugurazione con (piccolo) incidente in piazza. E poi attacca il "sondaggione" e la pista ciclabile del Cerreto, nel cui cantiere sono stati abbattuti diversi alberi di un filare antico.

Campagna elettorale in camper per  Tura (inaugurazione... col botto)
Politica Treviglio città, 11 Settembre 2021 ore 09:52

Niente ufficio in affitto in centro: come sede del proprio "quartiere generale", la candidata sindaco del centrosinistra di Treviglio Matilde Tura ha scelto di utilizzare un camper. Che ieri pomeriggio, venerdì , è stato ufficialmente inaugurato davanti a un'ottantina di sostenitori delle sei liste a suo sostegno.  La breve cerimonia (con tanto di piccolo incidente automobilistico) ha avuto luogo in piazza Manara, dov'era allestito anche un gazebo.

7 foto Sfoglia la gallery

Sarà dal grande camper "brandizzato" con una gigantografia della candidata e con i colori della campagna elettorale  - viola e rosa -  che Tura incontrerà nelle prossime tre settimane prima del voto i cittadini nei vari quartieri.  "Non vogliamo una sede elettorale fissa, di quelle in cui andare  a baciare l'anello. Non dev'essere la gente a venire a cercarci ma noi ad andare da loro" ha spiegato . Ma settimana scorsa se l'era presa contro la sede del comitato elettorale avversario, quello di Juri Imeri in piazza Garibaldi.

"Battezzato" in tutti i sensi

Nota di colore, quello del camper è stato un battesimo in tutti i sensi, sia simbolico che "automobilistico": all'arrivo in piazza Manara da via Roma,  il conducente del camper (un candidato dell'alleanza) ha deciso di fare inversione  di marcia, per parcheggiare di fronte al  Municipio. Una manovra delicatissima, viste le dimensioni del mezzo, che infilandosi in retro tra le colonne del porticato del Municipio, ha "grattato" vistosamente la fiancata sinistra. Nessun danno particolare, fortunatamente, per la facciata del Comune.

La manovra (con grattata) del camper sotto il portici del Comune

 Tura: "I sondaggi? Andiamo avanti. Non si ferma il vento con le mani"

Tura ha poi invitato i suoi a "diffidare" del sondaggio pubblicato in settimana, che dà  la coalizione del centrosinistra piuttosto indietro rispetto a Imeri.

"Effettuato il 23 di agosto, con metà della gente in ferie... Noi andiamo avanti con ancora più convinzione ed entusiasmo. Siamo all'interno di un vento che non si ferma con le mani, segneremo il cambiamento".

Parole dure anche sulla recente apertura del cantiere dell'Amministrazione comunale per costruire la pista ciclabile tra il Cerreto e la Geromina. Un'opera attesa da tanto, in effetti, che collegherà la città con la frazione più settentrionale del territorio e che da lì si porterà a Pontirolo. "Per costruirla hanno abbattuto un filare di alberi che era lì dal Settecento - ha però attaccato Tura - E questo è un controsenso".  Non si trattava, va chiarito, di alberi secolari, ma secondo quanto scoperto dal Partito democratico - feroce il post di Erik Molteni sull'argomento - quell'area era piantumata a filare già tre secoli fa, come dimostrerebbero le carte del Catasto Teresiano di metà Settecento.