Menu
Cerca
Ospedale

Treviglio e Romano, ricoveri ancora in calo, si svuota la Terapia intensiva Covid

Effetto (anche) dei vaccini, che speriamo ci evitino una quarta ondata.

Treviglio e Romano, ricoveri ancora in calo, si svuota la Terapia intensiva Covid
Cronaca Treviglio città, 09 Maggio 2021 ore 12:56

Reparti Covid sempre più vuoti a Treviglio e Romano. E anche la Terapia intensiva Covid di Treviglio comincia a "respirare", con "soli" sette pazienti ricoverati.  Buone notizie dall'Asst Bergamo Ovest, sull'andamento dei due reparti ospedalieri ancora riservati ai pazienti positivi al Coronavirus nella Bassa bergamasca.

A venerdì, il numero totale dei ricoverati era a 60, mai così basso dall'inizio della terza ondata pandemica alla metà di febbraio.  Nel dettaglio, all'ospedale di Treviglio-Caravaggio sono ancora ricoverati 49 pazienti, mentre 11 si trovano al Santissima Trinità di Romano.

 

Nel grafico, l'andamento dei ricoveri negli ospedali della Bassa da novembre 2020 a oggi.

Bene la Terapia intensiva

Notizie ancora più positive vengono dalla Terapia intensiva di Treviglio, che negli scorsi mesi era stata addirittura ampliata, per arrivare ad ospitare contemporaneamente 17 pazienti Covid. Dopo essere rimasta per settimane a un passo dalla saturazione, con numeri di ricoveri sempre vicini al massimo disponibile, nell'ultima settimana si è registrato un veloce svuotamento e, a venerdì 7 maggio 2021, i ricoverati per Covid nel reparto erano "solamente" sette. Effetto probabilmente anche dei vaccini, arrivati a proteggere quasi completamente i cittadini over80 e ormai, almeno nella Bassa bergamasca, ad aver coinvolto con almeno una dose circa un residente su tre.