Morengo

Fabio Toffetti: dopo il ritrovamento, il “grazie” della famiglia

Sta bene ora, Fabio Toffetti, il morenghese scomparso martedì scorso e ritrovato a Brignano la sera di giovedì. La moglie ringrazia autorità e cittadini.

Fabio Toffetti: dopo il ritrovamento, il “grazie” della famiglia
Gera d'Adda, 31 Marzo 2020 ore 20:49

Come spiegato dalla moglie, Fabio sta bene ed è a casa con lei e i figli.

La scomparsa

La scomparsa di Fabio Toffetti era avvenuta martedì scorso, dopo l’ora di pranzo (come raccontato più diffusamente in questo articolo). L’uomo, 52 anni, si era allontanato dalla propria abitazione a Morengo ed era scomparso nel nulla. In tarda serata erano iniziate le ricerche nei campi a nord del centro abitato, dopo l’allarme lanciato dalla moglie preoccupata dal mancato rientro del marito.

Il ritrovamento

Fabio è stato ritrovato più di 48 ore dopo, nella prima serata di giovedì scorso (come riportato in questo articolo), mentre vagava in mezzo ai campi di Brignano in uno stato confusionale. Dopo un breve accertamento delle sue condizioni, è stato riaccompagnato a casa, dove si trova tuttora.

Il ringraziamento della moglie

A nome di tutta la famiglia Toffetti, la moglie di Fabio, Mariangela, ha voluto ringraziare tutti coloro che si sono adoperati e hanno in qualche modo collaborato alle ricerche che hanno portato al ritrovamento di suo marito, a partire dall’Amministrazione comunale e dal sindaco Amilcare Signorelli. Mariangela ha anche spiegato le ragioni dell’allontanamento di Fabio da casa.

Mio marito ha un angioma cavernoso che, quando sanguina, gli causa delle sincopi durante le quali perde il senso dell’orientamento e resta in uno stato confusionale – ha dichiarato – Può essere che quando è uscito di casa martedì sia svenuto, e quando si è ripreso non era ancora cosciente. In ogni caso ciò che conta è che ora sia a casa e stia bene. Non l’abbiamo portato in ospedale perché non ve n’era la necessità, e per ora le strutture ospedaliere sono impegnate a fronteggiare l’emergenza Covid. Come famiglia vogliamo ringraziare pubblicamente l’Amministrazione e il sindaco per essere stati presenti e averci tenuto aggiornati. Ringraziamo poi la Protezione civile, i Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia locale, sommozzatori e il Gruppo Radiocomunicazioni d’Emergenza, oltre a tutti i volontari che hanno contribuito alle ricerche. Grazie anche ai morenghesi che hanno condiviso le informazioni e l’annuncio per ritrovare mio marito. Infine, grazie a don Gigi per esserci stato vicino e a Matteo, il ragazzo che ha segnalato il ritrovamento di Fabio a Brignano. Il contributo di tutti è stato essenziale per il raggiungimento dell’obbiettivo: riportare a casa Fabio.

TORNA ALLA HOME.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia