Morengo

Trovato vivo il morenghese scomparso da martedì, sta bene

Si trovava a Brignano, probabilmente ha trascorso due notti all'addiaccio. Ma è sano e salvo.

Trovato vivo il morenghese scomparso da martedì, sta bene
Media pianura, 26 Marzo 2020 ore 20:15

E’ stato ritrovato vivo, confuso ma in condizioni di salute.  Una storia a lieto fine finalmente in queste settimane drammatiche. Attorno alle 19.30 di oggi, giovedì 26 marzo,  Fabio Toffetti è stato ritrovato vivo a Brignano Gera d’Adda. Si trovava al Santuario della Madonna dei campi. Mancava da casa da due giorni.

Ritrovato vivo a Brignano Fabio Toffetti

Una quarantina gli uomini impegnati nelle ricerche per tutto ieri e oggi, soprattutto attorno a Morengo e nella zona a nord del paese, verso Cologno. Il campo base era stato allestito all’oratorio. Impegnato nelle ricerche anche il sindaco Amilcare Signorelli.

La buona notizia pochi minuti fa. L’uomo è stato individuato a Brignano e identificato. Immediato l’allarme alle forze dell’ordine che hanno quindi soccorso il 53enne. Sul posto è arrivata anche la famiglia di Toffetti, in ansia da diverse ore. Che finalmente l’ha potuto riabbracciare.

“Voglio dire grazie alle decine di volontari della Protezione Civile e delle Forze dell’ordine che hanno battuto palmo a palmo il paese e le campagne limitrofe per tutto il giorno. Lo schieramento di forze è stato davvero imponente. Alle ricerche di ieri con l’intervento anche dell’elicottero per perlustrare una zona più ampia del territorio, si sono aggiunte oggi le unità cinofile di soccorso per la ricerca di persone disperse” ha detto il sindaco, anche lui a Brignano immediatamente dopo l’annuncio.

Scomparso da mezzogiorno di martedì

Ancora da capire  esattamente come  e quando Toffetti sia arrivato a Brignano e dove sia stato in questi giorni. Una ricostruzione difficile anche per l’assenza di persone nei centri abitati, a causa della quarantena. Era uscito di casa a piedi, ed è probabile che abbia vagato per le strade e le campagne senza meta fino a trovare riparo nel piccolo santuario tra Brignano e Treviglio.  Aveva cinque euro in tasca, con i quali si è comprato dell’acqua, in un supermercato della zona.  Ha quindi probabilmente passato  ben due notti all’addiaccio. Non poco, considerando il freddo di questi giorni.  Ma su di lui brillava evidentemente una buona stella.

TORNA ALLA HOMEenne

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia