Menu
Cerca
Coronavirus

Coronavirus, a Crema scuole aperte. Il sindaco invita alla calma

Le rassicurazioni del sindaco: "Autorità al lavoro".

Coronavirus, a Crema scuole aperte. Il sindaco invita alla calma
Cronaca Cremasco, 21 Febbraio 2020 ore 16:23

Non c’è motivo di chiudere le scuole a Crema per il coronavirus nel vicino Lodiagiano. Tutte le attività possono proseguire normalmente. Il sindaco di Crema è intervenuta nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 21 febbraio, sull’emergenza coronavirus arrivata in Lombardia.

Bonaldi: “Autorità al lavoro, scuole aperte”

Mentre il  sindaco di Codogno, con due diverse ordinanze, ha disposto per il pomeriggio di oggi e per la giornata di domani la chiusura delle scuole e “almeno fino a domenica” di tutti “gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, di pubblico intrattenimento ed i luoghi di ritrovo ed assembramento del pubblico”, a Crema la situazione è sotto controllo. Lo assicura la prima cittadina Stefania Bonaldi, mentre in città già nella mattinata di oggi la preoccupazione cresce e anche la psicosi, considerata la vicinanza territoriale.

 “Invitiamo tutti i cittadini e le cittadine a non diffondere allarmismi ingiustificati e ad attenersi alle indicazioni rese dalle Autorità sanitarie nei casi in cui si debba fare ricorso ai Pronto Soccorso, ovvero laddove si registrino sintomatologie sospette o si debbano chiedere informazioni o chiarimenti”.

A casa alcuni dipendenti comunali

A solo scopo precauzionale, spiega il sindaco, alcuni dipendenti comunali di Crema provenienti dalle zone in cui si sono verificati i sei contagi resteranno a casa per due settimane.

“A titolo meramente precauzionale abbiamo concordato con un limitatissimo numero di nostri dipendenti comunali, che risiedono nelle zone lodigiane interessate dagli episodi di possibile, presunto contagio, riportati dai media, la astensione dal lavoro per le prossime due settimane. Ribadisco, a scopo puramente cautelativo, senza che vi fosse una prescrizione in tal senso dalla autorità sanitaria” spiega Bonaldi.

 

A Spino d’Adda, intanto,  il Comune ha diffuso un decalogo su come prevenire il contagio.

Leggi anche: Pagazzano, una messa per i morti del coronavirus

Salta il match tra Codogno e VerdellinoZingonia: “Non scenderemo in campo”

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli