Il caso

Bus dirottato, Sy condannato a 24 anni. La Lega: “Merita l’ergastolo”

La corte d'Assise di Milano ha accolto la richiesta del pm: 24 anni di carcere.

Bus dirottato, Sy condannato a 24 anni. La Lega: “Merita l’ergastolo”
Cremasco, 15 Luglio 2020 ore 19:34

Ventiquattro anni di carcere. E’ stata accolta dai giudici la richiesta di condanna del pm Luca Poniz nei confronti di Ousseynou Sy, autista di origini senegalesi, che il 20 marzo 2019, dirottò, tenne in ostaggio e poi diede alle fiamme un bus con 50 bambini, due insegnanti e una bidella della scuola media Vailati di Crema, tra Peschiera Borromeo e San Donato Milanese, fortunatamente senza provocare vittime.

Accolta la richiesta del pm

I giudici hanno accolto la richiesta della Procura, anche quella di riqualificare l’ipotesi di reato da sequestro a sequestro con finalità di terrorismo.  Sy ha sempre spiegato    aver agito “solo lo scopo di salvare vite umane, perché non se ne poteva più dei morti in mare“.

La Lega: “Meriterebbe il carcere a vita”

“Ousseynou Sy è un criminale che meriterebbe il carcere a vita. Non voglio nemmeno pensare al tragico epilogo a cui saremmo arrivati senza il coraggio di alcuni ragazzini e la prontezza delle forze dell’ordine”.

Così la deputata leghista di Rivolta Claudia Gobbato, commentando la sentenza.  

“Nessuno può dimenticare quelle immagini agghiaccianti – ha proseguito l’onorevole rivoltana – A oggi quel criminale ancora non si pente, non si scusa e continua a fare dichiarazioni deliranti contro la  sacrosanta  politica dei porti chiusi. In Italia non abbiamo bisogno di criminali che mettono in pericolo la vita dei nostri figli e di innocenti con l’unico scopo di compiere ‘gesti dimostrativi’”.

Anche Matteo Salvini ha commentato su Twitter:  “Speriamo non esca più di galera”.

TORNA ALLA HOME

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia