Attualità
Ricorrenza

Seimila interventi in un anno: i Vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara

Il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo celebra Santa Barbara, protettrice dei pompieri.

Seimila interventi in un anno: i Vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara
Attualità Bergamo e hinterland, 30 Novembre 2021 ore 11:05

Sabato 4 dicembre, il Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo celebra Santa Barbara, protettrice dei pompieri, dopo lo stop dello scorso anno a causa dell’emergenza sanitaria.

Vigili del fuoco: celebrazioni a   Santa Caterina

La Celebrazione si tiene presso il santuario di Santa Caterina di Bergamo a partire dalle 9.50 con l’arrivo di autorità ed ospiti. Dalle ore 10 alle 10.40 monsignor Carlo Mazza , vescovo emerito di Fidenza, e monsignor Pasquale Pezzoli presiederanno la messa. Quindi il saluto del comandante dei Vigili del fuoco, alle 10.45, segnerà la fine della cerimonia.

L’attività sul territorio bergamasco nel 2021

Durante il corso del 2021 i pompieri bergamaschi hanno effettuato circa 6000 interventi tra i quali incendi (21% del totale), incidenti stradali (9%), soccorsi e salvataggi (32%). Sono state, inoltre, ricercate 44 persone scomparse tra cui una persona ritrovata in un dirupo di circa 30 metri in Val d’Ancogno nel Comune di Valtorta.
Gli interventi più rilevanti sono stati un’esplosione seguita da un incendio in un’abitazione a Torre De’ Roveri, un incendio delle tubature del Gas ad Almenno San Bartolomeo, la rottura del rivestimento refrattario del forno della Fonderia Pilenga nel Comune di Lallio, un incidente in elicottero a Pontida con presenti 2 persone a bordo.
I vigili del fuoco hanno anche partecipato al dispositivo di soccorso calamità nazionale prestando servizio a gennaio e febbraio in Friuli Venezia Giulia, Veneto e a L’Aquila a causa dell’emergenza neve, a febbraio nel varesotto per una frana e ad agosto per spegnere gli incendi boschivi che hanno devastato i territori di Sicilia e Calabria.

I servizi, corsi di formazione ed esercitazioni

Il Comando ha effettuato anche altre attività tra cui corsi di formazione addetti alla lotta antincendio nelle aziende e seminari presso strutture regionali e nazionali. Precisamente sono stati svolti 22 corsi rivolti a 304 dipendenti, 61 sessioni di esami seguiti dal rilascio di 606 attestati d’idoneità, 75 corsi rivolti a Personale permanente e 6 a quello volontario.
È stata sottolineata, durante l’anno, anche l’importanza della promozione della cultura della sicurezza partendo dall’educazione dei più piccoli. Come? Tra le altre iniziative, anche tramite l’istituzione di Pompieropoli in occasione della manifestazione “un abbraccio tra due territori” che lega le città di Bergamo e Brescia.

Riconoscimenti

Il personale operativo in pensione, permanente e volontario ha ottenuto dei riconoscimenti “alla carriera”. Il diploma di lodevole servizio prestato nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco è stato ricevuto in particolare da Ezio Saroglia, Giovanni Cremaschi, Enzo Pellegris, Massimo Arici. Tra i premiati anche sei vigili del fuoco in pensione a cui è stata riconosciuta la croce di anzianità per aver prestato effettivo servizio per oltre 15 anni: Marco Pullara, Angelo Ventura (in servizio permanente), Michele Marconi, Nicola Castiglione, Emanuele Moretti, Simone Nervi (in servizio volontario).
Al Capo Squadra Stefano Rosario Gabriele è stato riconosciuto, da parte del Ministero dell’interno, un encomio “per lo straordinario altruismo e le spiccate qualità professionali dimostrate il 2 settembre 2021 a Pantelleria (Trapani) soccorrendo, mentre era libero dal servizio, in acqua a circa 20 metri dalla costa una persona in difficoltà e priva di sensi: la tempestività del soccorso consentiva il salvataggio dell’interessata ed il positivo decorso ospedaliero”.