Attualità
Sorisole

La spaventosa villetta di Halloween a due passi dal Parco dei Colli

Una processione terrificante e divertita, ogni anno, ha come destinazione una villetta privata di Petosino

La spaventosa villetta di Halloween a due passi dal Parco dei Colli
Attualità Bergamo e hinterland, 01 Novembre 2022 ore 15:29

Zombie, vampiri, streghe, persino i fuori artificiali. È una processione terrificante ma divertita quella che ogni anno, ad Halloween, ha come destinazione una villetta di Petosino, frazione di Sorisole a pochi chilometri da Bergamo, e a due passi dal Parco dei Colli.

Un sabbah domestico che attira decine di visitatori, ogni Halloween

P1090756
Foto 1 di 6
P1090751
Foto 2 di 6
P1090748
Foto 3 di 6
P1090745
Foto 4 di 6
P1090740
Foto 5 di 6
P1090733-e1667297996928-680x408
Foto 6 di 6

La tranquilla zona residenziale di via Aldo Moro, spiega PrimaBergamo, la notte di Halloween si trasforma infatti in un sabbah di famiglie e appassionati di horror. Nel giardino di una villetta, da anni (con una doverosa pausa nel 2020 e 2021), viene allestita una messa in scena degna di scenografi professionisti. E il successo avuto ieri notte dalla bella iniziativa di due privati è mostruoso. Con tanto di lunga coda all’ingresso, gratuito.

Da IT agli scheletri, passando per streghe e bare

Già dal marciapiede si comincia a saggiare la potenza delle forze messe in campo. Una specie di “diabolico coupé” aspetta i visitatori parcheggiato di fronte all’ingresso: su un lato un’efficace riproduzione di Pennywise, il clown di “It”, balza all’improvviso fuori dal finestrino. Un ragno gigantesco dagli occhi rossi fa lo stesso, ma da una finta pietra in giardino. Scheletri e tombe sono un po’ ovunque, e sopra il balcone aleggia una Morte decisamente malaugurante. Tre streghe mescolano la pozione in un pentolone.

Pupazzi e figuranti in carne ed ossa

Una volta varcato il cancello, sempre che se ne abbia il coraggio, si entra in contatto con i mostri in carne e ossa. Tra loro ci sono ovviamente l'ideatrice di tutto quanto, Ausilia Parietti, 59 anni, insieme all'amico Marco Tomba, 50, e al marito Luciano Pinetti, 69. Che fanno ancora più paura perché si muovono di scatto, nell’ombra, come nella migliore tradizione dei film di genere, dopo essersi abilmente confusi con i pupazzi. Il loro è un hobby che portano avanti con incredibile serietà. Amano allestire il piccolo giardino a tema festività, e non si risparmiano neppure per Natale. I dettagli dell’allestimento sono di una cura commovente. Molti pezzi sono costruiti artigianalmente, altri acquistati in negozi specializzati e su internet. Un'iniziativa spontanea che, complice il tam-tam, è diventata una specie di tradizione, un po' come accaduto - per restare in zona - al villaggio di Natale di Vailate e al presepio dei Boschi, a Cologno al Serio. 

 

Seguici sui nostri canali