Attualità
Romano

Dagli sportivi all'influencer contro il razzismo: Romano premia le eccellenze

Come da tradizione, venerdì in sala consiliare l’evento è stato un successo e un trionfo di “romanesità”. La consegna delle Medaglie della Vigilia

Dagli sportivi all'influencer contro il razzismo: Romano premia le eccellenze
Attualità Romanese, 28 Dicembre 2021 ore 09:33

Per i romanesi è un po’ l’appuntamento natalizio per eccellenza: la consegna delle “medaglie della Vigilia” in sala consiliare, che si tiene ogni 24 dicembre nella splendida cornice del Palazzo della Ragione. Come da tradizione, venerdì in sala consiliare l’evento è stato un successo e un trionfo di “romanesità”.

La cerimonia di premiazione

La cerimonia di premiazione ai cittadini di Romano di Lombardia si è aperta con i saluti del presidente Giovanni Allevi ed il discorso del sindaco Sebastian Nicoli. La medaglia, quest’anno, era dedicata a un grande dello sport cittadino: Zaccaria Cometti, venuto a mancare l’anno scorso a causa del Covid-19.

20 foto Sfoglia la gallery

Davide Giorgio Berta

Tra i premiati di quest’anno ci sono diversi “alfieri” di Romano nel mondo. Tra questi Davide Giorgio Berta. Classe 1987 laureato in biotecnologie farmaceutiche a Milano e dal 2017 ricercatore ad Helsinki nell’ambito della genetica tumorale, riceve la medaglia di ambasciatore nel mondo per aver pubblicato, sulla rivista Nature, i risultati dei suoi studi riguardanti i fibromi uterini. Lo studio pubblicato è importante perché fornisce nuove informazioni che agevoleranno lo sviluppo di una terapia non invasiva per curarli, portando un grande beneficio a milioni di donne.

Alpinismo: medaglia per Alessandro Rinaldi

Sono state consegnate due medaglie per lo sport. La prima ad Alessandro Rinaldi iscritto al Cai di Romano di Lombardia, alpino-speleologo da anni attivo esploratore della grotta “IN Grigna”, seconda in Italia per profondità, (meno 1315 mt) in cui ha realizzato una connessione a -960 e che dovrebbe portare a continuare l’esplorazione della cavità.

Arrampicata: Davide Manzoni, il “ragno” di Romano

La seconda a Davide Manzoni, anche lui membro del Cai e membro del consiglio nazionale FASI (Federazione di Arrampicata Sportiva Italiana), oggi è anche Direttore Sportivo delle squadre nazionali (Giovanile, Senior, Olimpica e Paraclimbing) e con questa carica ha accompagnato la squadra Italiana alle ultime olimpiadi di Tokio.

Esempi per la città

Quattro medaglie sono state dedicate ad a cittadini esempi per la comunità.
A riceverle sono state Teresina Maccalli, ex titolare del negozio “Buona stampa”, che  da oltre 50 anni è un punto di riferimento per la comunità romanese, i ragazzi della Scuola Fermi insieme alla Dirigente Sinatra, alla professoressa Pagani e ad Andrea Fiori per aver partecipato al Bando “Testimoni di Diritti” promosso dal Senato della Repubblica e aver hanno vinto il premio presentando l’elaborato dal titolo “Identità e dialogo nella Repubblica di Venezia e nell’Italia di oggi", e Ida di Natale che con la sua associazione “il sogno di IAIA “ e  il progetto “il sogno in una stanza” ha trasformato le stanze dell’Ospedale Papà Giovanni XXIII in luoghi a misura di bambino.

Aida Diouf Mbengue, l’influencer contro il razzismo

Infine l’ultima medaglia va ad Aida Diouf Mbengue (nella foto in evidenza) , la giovane influencer con migliaia di follower che lotta contro il razzismo e la discriminazione.

Le medaglie per le Istituzioni

A ricevere la medaglia sono state inoltre, come ogni anno, le autorità religiose: monsignor Paolo Rossi, da 3 anni Parroco di Romano, e a Padre Valentin Porumb che, nella parrocchia della Gasparina, ha intrapreso un percorso con i fratelli rumeni ortodossi.

Fondazioni

Premiate anche le Fondazioni cittadine: Rubini, Olivari e Mottini, che da sempre “sono parte attiva e preziosa del tessuto educativo, sociale e solidale della nostra città”. Per questo motivo sono state consegnate le medaglie artistiche ai rispettivi Presidenti: Abramo Bonomini (Opere Pie GB Rubini), Marco Geroni (Fondazione Mottini), e di nuovo monsignor Paolo Rossi (Fondazione Olivari).

Il "blocco sicurezza"

Professionalità, Coraggio e spirito di servizio. Questi sono i tratti che contraddistinguono le Forze dell’ordine presenti sul territorio. Un ringraziamento che si estende al Corpo dei Vigili del Fuoco Volontari, alla Protezione Civile e all’Associazione dei Carabinieri in Congedo, alla Croce Rossa Italiana, al corpo di Polizia Locale e alla stazione dei Carabinieri di Romano di Lombardia.
A ricevere le medaglie per il blocco sicurezza sono stati il comandante dei Carabinieri di Romano di Lombardia Danilo Galli, il comandante della Polizia Arcangelo Di Nardo, il Comandate dei Vigili del Fuoco Valerio Bordegari, i due pompieri in pensione Francesco Locatelli ed Alfredo Bonaita, Giovanni Colombo e tutti i volontari della Protezione Civile, il maresciallo Marino Petracca e tutti i Carabinieri in congedo ed infine Anna Caprioli Presidente dei volontari della Croce Rossa Italiana.