Attualità
Mobilità dolce

Ciclabile tra Arcene, Lurano, Castel Rozzone e Treviglio: A.ri.bi scrive ai sindaci per sostenere il progetto

L'associazione nata 40 anni fa a Bergamo ha già affiancato Treviglio nella promozione della Bicipolitana.

Ciclabile tra Arcene, Lurano, Castel Rozzone e Treviglio: A.ri.bi scrive ai sindaci per sostenere il progetto
Attualità Gera d'Adda, 08 Ottobre 2021 ore 11:07

La ciclabile tra Arcene, Lurano, Castel Rozzone e Treviglio è "una risposta importante alle esigenze di mobilità dolce". E' quanto sostiene A.ri.bi (Associazione per il rilancio della bicicletta) che ha voluto scrivere una lettera ai sindaci dei Comuni coinvolti per spronarli a continuare e investire su un progetto ritenuto strategico per il territorio.

Ciclabile, manca la firma della convenzione

Ad oggi, però, i Comuni non si sono ancora incontrati per stipulare la convenzione sul progetto definitivo, per far partire gli espropri di terreni privati e assegnare la quota di compartecipazione al piano finanziario. Il costo totale dovrebbe essere di 680mila euro (400mila euro a fondo perduto dalla Regione più 280mila euro divisi tra i Comuni). 

"La mobilità dolce anche nella nostra zona, si sta imponendo sempre di più come la soluzione più razionale e a basso costo alle esigenze di riduzione delle emissioni e di decongestionamento dei nostri centri urbani - si legge nella lettera inviata ai primi cittadini - per questo vogliamo offrire la nostra disponibilità ad affiancare i Comuni nella realizzazione e nella promozione del percorso".

Quarant'anni in sella: il progetto della Bicipolitana

A.Ri.Bi. nasce a Bergamo 40 anni fa, associazione pioniera nella promozione della bicicletta. Nei suoi 40 anni di vita si è caratterizzata per l’organizzazione di eventi ed iniziative in bicicletta, ma anche per l’educazione stradale e alla mobilità dolce nelle scuole e nel supportare le scelte fatte dalle istituzioni in termini di mobilità sostenibile. In particolare nella pianura bergamasca nel corso degli ultimi anni ha proposto e affiancato il comune di Treviglio nella realizzazione del progetto Bicipolitana, che sta vedendo alla luce in questi anni con l’obiettivo di fornire un ambizioso piano ciclabile per la cittadina (sono oltre 30 i km di percorsi ciclopedonali messi in rete tramite il progetto).

"Vediamo questa collaborazione tra Comune e associazioni (oltre a noi sono coinvolte anche Legambiente Terre del Gerundo e Team Gerobike)  - hanno aggiunto - come un esempio virtuoso di risposta concreta ad un crescente bisogno di sostenibilità".

Il progetto ATL e la Treviglio-Casirate

Nel 2018 l'associazione ha lavorato a un secondo progetto, un collegamento intercomunale nella zona tra Arzago, Treviglio e Lurano, ossia un percorso protetto lungo ben 15 km che mettesse in collegamento, da sud a nord, un’area densamente popolata.

"Non un collegamento “turistico”, ma una rete di percorsi ciclopedonali, per venire incontro alle esigenze di mobilità urbana nella vita quotidiana - spiegano - Pensiamo agli spostamenti casa-scuola oppure a quelli casa-lavoro, o ancora agli spostamenti tra comuni limitrofi per le esigenze domestiche".

"L’intervento di collegamento realizzato da Casirate e Treviglio due anni fa ha reso molto più vicina la possibilità di realizzare questo progetto. Inizialmente avevamo pensato di collegare Lurano a Treviglio tramite Brignano, sfruttando il percorso ciclopedonale già esistente tra Brignano e Treviglio, ma il collegamento Brignano-Lurano resta di difficile realizzazione".

Percorsi in sicurezza

Il progetto della nuova ciclabile Arcene, Lurano, Castel Rozzone, Treviglio offre una soluzione perfetta per la realizzazione della ATL, passando questa volta per Castel Rozzone e Lurano.

"Il collegamento, una volta messo in atto, rappresenta veramente un tassello fondamentale per la mobilità sostenibile nella zona - aggiungono - Il tracciato mette in collegamento, infatti, le principali aree produttive dei comuni coinvolti, consentendo l’attivazione di progetti di bike to work. Il collegamento con Treviglio garantisce inoltre spostamenti in sicurezza per gli studenti della scuola, così da poter effettivamente attuare progetti di bike to school. Inoltre permette la realizzazione di un percorso ad anello tra i tre paesi, sfruttando l’esistente tracciato ciclo-pedonale che collega Arcene a Lurano, consentendo ai cittadini di utilizzarlo a scopo ricreativo. Osservando in questi anni quanto siano sfruttate le piste ciclopedonali, vediamo come la domanda da parte dei cittadini di aree protette per attività sportive e ricreative sia sempre più forte".

"Gli ostacoli non vi fermino"

A preoccupare l'associazione sono gli "intoppi" che sembrano aver rallentato da subito l'iter per la realizzazione del progetto.

"Siamo consci di come un progetto ambizioso come il vostro possa talvolta trovare degli ostacoli, operativi e di coordinamento - scrivono - Reputiamo però che la sua realizzazione sia troppo importante per non affrontare e risolvere gli eventuali ostacoli. Per tale ragione vi offriamo la nostra disponibilità ad affiancarvi, laddove ne vediate l’opportunità, per la realizzazione del progetto. Reputiamo che l’esperienza maturata negli anni con la Bicipolitana di Treviglio possa rappresentare un precedente importante per il raggiungimento del risultato, e per la divulgazione dello stesso".