Tempo libero
Verso il 2023

Bergamo e Brescia, scelto il tema per le Capitali della Cultura: "Città illuminate"

Comune e Provincia di Bergamo hanno siglato un accordo di collaborazione per il progetto "Di famiglia in famiglia" insieme a 22 Comuni orobici. 

Bergamo e Brescia, scelto il tema per le Capitali della Cultura: "Città illuminate"
Tempo libero Treviglio città, 16 Settembre 2021 ore 09:41

Le due città Capitali della Cultura nel 2023, Bergamo e Brescia, si sono accordate per il tema conduttore dei vari eventi in programma: quello di "Città illuminate". Come riporta Prima Bergamo, ad annunciarlo è stato, martedì 14 settembre, lo stesso sindaco Giorgio Gori. Uno slogan dal doppio significato: la luce per la mente che viene dalla cultura e quella, bellissima e affascinante, delle installazioni luminose e dei giochi di luce che andranno a ravvivare in vari luoghi gli ambienti urbani. Delle scenografie a cui, del resto, Bergamo non è nuova, siccome da tempo ospita installazioni e ha illuminato diversi monumenti in maniera artistica.

Il tema di "Bergamo città illuminata" si svilupperà su quattro indirizzi diversi: la cultura come cura, la città-natura, il patrimonio nascosto e la città che produce e inventa. Una città illuminata per accendere i fari sulla conoscenza e per favorire lo sviluppo del territorio, come sostenuto dall’assessore alla Cultura del Comune di Bergamo, Nadia Ghisalberti.

Nel 2023 la cerimonia d'apertura vedrà la presenza di un artista illustre, probabilmente un musicista come lasciato ad intendere, così come alla chiusura dodici mesi dopo è previsto un ultimo memorabile evento.

Comune e Provincia di Bergamo, nell'attesa tra due anni di annoverare una Capitale della Cultura, hanno siglato un accordo di collaborazione: la prima fase consisterà nel progetto "Di famiglia in famiglia" al quale hanno aderito, sinora, 22 Comuni orobici.

"Fare squadra è fondamentale per la promozione del territorio e per intercettare risorse - ha commentato il consigliere delegato al turismo e sindaco di Caravaggio, Claudio Bolandrini - Sono stati presentati alla stampa il protocollo d'intesa Città e Provincia di Bergamo per "Bergamo Brescia Capitale italiana della Cultura" e il progetto “Di famiglia in famiglia” promosso dalla Provincia in sinergia con 22 comuni per valorizzare il patrimonio storico e artistico bergamasco attraverso itinerari turistici a castelli, ville, palazzi e borghi".

Viaggio in Lombardia

Nell'ambito della ricerca delle risorse economiche, il progetto parteciperà al bando regionale "Viaggio in Lombardia". Il costo complessivo dell’iniziativa per l’anno 2022 richiederà infatti una spesa di 180mila euro e quindi candidandosi la Provincia intende ottenere un contributo di 100mila euro dalla Regione, mentre la parte restante delle spese sarà coperta da un cofinanziamento. Sempre dalla Lombardia dovrebbero arrivare 6 milioni di euro per realizzare la ciclovia della cultura, che collegherà i territori di Bergamo e Brescia, mentre al bando "Viaggio in Lombardia" parteciperà anche un altro progetto, che punterà a valorizzare il turismo lento nelle province di Bergamo e Brescia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter