Sport
Sport - Basket

Treviglio on the road fa visita alla Tezenis Verona

Inizia il tour de force in serie A2 con tre gare ogni 8 giorni, tra febbraio e marzo, per i biancoblu di coach Devis Cagnardi.

Treviglio on the road fa visita alla Tezenis Verona
Sport Treviglio città, 10 Febbraio 2021 ore 08:30

La Bcc Treviglio è chiamata all'impegno infrasettimanale "on the road" e per il 18° turno del campionato di serie A2 fa visita alla Tezenis Verona dell'ex Lorenzo Caroti. Entrambe le formazioni sono reduci da una sconfitta, in casa con Udine per i biancoblu, sul parquet di Mantova 84-80 quella incassata dagli scaligeri.

La Bcc Treviglio on the road verso Verona

Poco tempo per metabolizzare la sconfitta, maturata a fil di sirena domenica al PalaFacchetti contro Udine, che la Bcc Treviglio torna in campo stasera, mercoledì 10 febbraio (palla a due alle 19), per uno dei tanti turni infrasettimanali in programma tra febbraio e marzo nel campionato di serie A2. I biancoblu di coach Devis Cagnardi saranno di scena sul parquet dell'AGSM Forum di Verona contro la Tezenis allenata da Andrea Diana che tra le sue fila conta l'ex playmaker biancoblu Lorenzo Caroti, passato in estate in gialloblu dopo che è scaduto il suo contratto con la Blu Basket. La società scaligera è tra le più ambiziose del girone Verde di A2 e, in estate, ha allestito un organico di qualità per lottare al vertice. Gli infortuni e gli stop, causa Covid-19, hanno complicato il cammino veronese e la Tezenis, in classifica, ha due sole lunghezze di vantaggio su Treviglio, frutto di 6 vittorie e 8 sconfitte.

Il roster gialloblu

Nonostante la classifica non sorrida alla Tezenis Verona, la formazione di coach Andrea Diana ha tante "frecce al suo arco". Il roster, infatti, è di primissimo livello; Diana spera di recuperare capitan Guido Rosselli, l'ala 37enne alle prese con il Covid da oltre tre settimane. In cabina di regia Verona può contare sul 32enne playmaker Giovanni Tomassini con l’ex Caroti ad agire da backup di lusso. Sugli esterni agiscono l’americano Phil Greene IV e Giovanni Severini, mentre sotto le plance si alterneranno Bobby Jones, Francesco Candussi, Giovanni Pini e Giga Janelidze. Sei, sinora, le gare disputate in casa dalla Tezenis che ha un bilancio di 3 vittorie (con Mantova, Trapani e Urania Milano) e altrettante sconfitte (con Biella, Udine e JB Monferrato), mentre lontano dal "Forum" i gialloblu hanno collezionato 5 sconfitte e 3 vittorie.

Servirà una Treviglio solida e... un pizzico di fortuna

Se sulla carta l'avversaria è di quelle da far tremare i polsi, il cammino stagionale della Tezenis Verona sinora non è stato in linea con le ambizioni societarie. Treviglio, però, non dovrà sottovalutare l'avversaria e la voglia di riscattarsi dei gialloblu dopo il ko di Mantova. Identica situazione emotiva anche in casa Bcc, chiamata a giocare una partita solida, fisicamente e mentalmente. Capitan Davide Reati e compagni domenica hanno lottato alla pari con una delle "corazzate" del girone Verde, Udine, e nel finale ha avuto in mano la palla della vittoria. Cosa non ha funzionato? Forse è mancata ai biancoblu un pizzico di fortuna, perché il tiro in penetrazione preso da JJ Frazier era "ad alta percentuale" per un giocatore come il "folletto" americano. Il ferro lo ha "sputato", ma a rimbalzo il più lesto è stato Jacopo Borra che raccolto il pallone in un'area intasata ha trovato lo scarico sul perimetro per Mitja Nikolic che ha tirato da 3 punti senza pressione (se non il cronometro), altro buon tiro che, purtroppo per i tifosi biancoblu, non ha trovato il fondo della retina.

TORNA ALLA HOME