Treviglio

Legno da foreste sostenibili per i serramenti della "De Amicis"

Iniziati anche i lavori di sistemazione del cortile in condivisione con le medie "Cameroni".

Legno da foreste sostenibili per i serramenti della "De Amicis"
Scuola Treviglio città, 02 Dicembre 2020 ore 16:40

Si è concluso il primo lotto dei lavori di efficientamento energetico e miglioramento del comfort acustico del plesso scolastico De Amicis di Treviglio. Un intervento del valore di 100mila euro che strizza l'occhio alla sostenibilità.

Legno da foreste sostenibili

Come stabilito dalla Sovrintendenza, gli infissi sono stati realizzati in legno, mantenendo la conformazione di quelli originali. Tutti i materiali utilizzati provengono da foreste “sostenibili” con marchio di certificazione FSC che identifica i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici. Inoltre, questo tipo di serramento è stato scelto perché limita al minimo la dispersione energetica e garantisce una perfetta insonorizzazione.

Nel frattempo è stato avviato il secondo dei tre lotti, sempre del valore di 100mila euro, la metà dei quali finanziati da contributo GSE (Gestione Servizi Energetici).

Si mette mano al cortile

Nel plesso scolastico di viale del Partigiano-via Bellini è attivo anche il cantiere da 300mila euro per la riqualificazione del tetto della scuola Cameroni e del cortile in comune tra scuola primaria e la scuola secondaria di prima grado.
In particolare, per quanto riguarda il cortile, sono stati rimossi due serbatoi dell’acqua che interrompevano il percorso del marciapiede esistente e sono in corso i lavori per la realizzazione di un nuovo marciapiede (in blocchi di porfido) — sicuro e facilmente percorribile — che circonda tutto il perimetro interno dell’edificio. Il progetto prevede anche la realizzazione di 4 rampe, con la doverosa attenzione all’accessibilità dei disabili.

Verranno mantenuti gli alberi presenti adattando le aiuole in base al nuovo disegno del marciapiede. La parte del cortile di competenza delle De Amicis vedrà invece la rimozione delle pericolose fioriere in cemento e la manutenzione della pavimentazione comprensiva dell’installazione di elementi ludici.

Nelle scuole Cameroni sarà anche smantellato e rifatto un intero blocco bagni per un investimento totale di 45mila euro.

Inclusione e sostenibilità ambientale

«Per i nuovi serramenti, il cortile, i bagni e i tetti quest’anno abbiamo investito 645mila euro — sottolinea l’assessore Basilio Mangano — La riqualificazione in atto garantirà alla De Amicis di avere aule più luminose abbattendo la dispersione di calore. Il legno usato per i serramenti proveniente da foreste sostenibili ha anche lo scopo di sensibilizzare gli studenti al rispetto per l’ambiente. Il cortile cambierà completamente aspetto, saranno abbattute le barriere architettoniche e messe a dimora le piante che erano state abbattute».

Lavori attesi da anni

«Non posso che dare una valutazione positiva ai cantieri attivi nelle nostre scuole. Sono tutti lavori necessari e richiesti da anni - afferma la dirigente scolastica Donatella Finardi - I nuovi serramenti, oltre ad essere esteticamente belli, grazie ad un ottimo isolamento acustico, consentono a tutti noi di fare lezione senza essere disturbati dai rumori esterni. Adesso abbiamo grandi aspettative per il rifacimento del cortile. I disagi sono stati minimi grazie alla professionalità e alla disponibilità degli operai. Il nostro corpo docenti ha gestito bene gli spostamenti degli studenti in piena sicurezza e siamo riusciti a proseguire l’attività didattica senza interruzioni. Una volta finiti i lavori avremo una scuola ancor più vivibile e sicura».

TORNA ALLA HOME