Treviglio

Scuola, Cameroni e De Amicis di rifanno il look

All'edificio che ospita le medie verranno sistemati il tetto e il cortile, alle elementari sono invece in arrivo i nuovi infissi

Scuola, Cameroni e De Amicis di rifanno il look
Treviglio città, 03 Agosto 2020 ore 12:32

Scuola, al via gli interventi sui plessi scolastici «Cameroni» e «De Amicis». Obiettivo: rifare la copertura e il cortile della scuola media e cambiare gli infissi alla scuola elementare.

Scuole

“Tra Giunta e Consiglio, sono stati stanziati 960mila euro per gli interventi sul patrimonio delle scuole trevigliesi – ha detto l’assessore ai Lavori pubblici, Basilio Mangano – A parte le risorse legate all’emergenza pandemica e alle misure per l’adeguamento interno degli edifici, abbiamo distinto l’intervento agli infissi alla “De Amicis” in due lotti, il costo totale è di 200mila euro più il contributo Gse, e abbiamo destinato 300mila euro per il rifacimento della copertura della scuola “Cameroni” e per il cortile. In più ci sono anche 80mila euro per il plesso scolastico della frazione Geromina”.

Cameroni

«Le tegole marsigliesi del tetto della scuola media saranno completamente sostituite, moltissime sono ormai rovinate e degradate – ha spiegato l’architetto Valentino Rondelli – Nel cortile s’interverrà per il rifacimento del marciapiede dove sorgevano i serbatoi per la depurazione dell’acqua dall’atrazina: sono stati tolti e ora dovremo sistemare l’area riportandola alla situazione originaria, realizzeremo scivoli per gli utenti diversamente abili e pianteremo due tigli in luogo dei serbatoi. Interverremo anche sulle griglie a terra e con una pavimentazione drenante. La cifra messa a disposizione è di 140mila euro; altri 90mila euro del budget saranno destinati alla rimozione delle aiuole del cortile: saranno rifatte la pavimentazione e il tappeto erboso intorno agli alberi”. Gli interventi alla Cameroni partiranno a fine settembre, in accordo con la dirigenza scolastica.

De Amicis

Sugli infissi della scuola De Amicis, le decisioni da parte dell’Ufficio tecnico sono in corso: al vaglio, al momento, ci sono quattro offerte. “Non sono al massimo ribasso – ha sottolineato Mangano – Chi si incaricherà del lavoro dovrà non solo installare infissi in linea con le richieste della Soprintendenza, in legno, ma anche fornirci delle migliorie per quanto riguarda l’acustica e l’efficientamento energetico”. Nel frattempo, e in vista dell’inizio del nuovo anno di lezioni, il Consiglio comunale ha anche approvato gli impegni di spesa straordinari su tutte le scuole cittadine, legati ai contributi per la fase postCovid-19 e al Pon (Piano operativo nazionale per la scuola), per un totale di circa 380mila euro.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia