Menu
Cerca
Spirano

Una società in house gestirà la nuova farmacia

Il sindaco Grasselli: "Sarà a tutti gli effetti una “farmacia di servizi”, con l’erogazione di prestazioni di medicina territoriale in linea con l’attuazione dei Piani Assistenziali Individuali".

Una società in house gestirà la nuova farmacia
Politica Media pianura, 10 Aprile 2021 ore 15:13

Ad annunciarlo il sindaco di Spirano che in settimana formalizzerà davanti ad un notaio la costituzione della società a cui sarà data in gestione la nuova farmacia, la seconda per il paese.

Nuova farmacia, in arrivo la società che la gestirà

Dopo i passaggi tecnici in Consiglio comunale, inizia ufficialmente il percorso operativo che porterà alla realizzazione della seconda farmacia comunale di Spirano. La prossima settimana il sindaco Yuri Grasselli formalizzerà infatti, davanti al notaio, la costituzione della società in house alla quale verrà direttamente affidata la concessione del nuovo servizio. Così commenta il primo cittadino.

Questo è un ulteriore e fondamentale passo in avanti per concretizzare uno degli obiettivi più ambiziosi del nostro mandato. Si apre così il percorso operativo che ci consentirà di creare, nella zona ovest del nostro paese, la seconda farmacia comunale, un servizio che ci consentirà di rispondere ai nuovi e crescenti bisogni dei cittadini, alzando l’offerta e garantendo un presidio farmaceutico prezioso sul territorio

Il contratto di servizio durerà 30 anni

Istituita la società, verrà prossimamente stipulato un contratto di servizio per la durata di 30 anni tra la società e il Comune di Spirano, con la corresponsione di un canone commisurato al volume dei ricavi.
“La nuova farmacia – prosegue Yuri Grasselli – sarà a tutti gli effetti una “farmacia di servizi”, con l’erogazione di prestazioni di medicina territoriale in linea con l’attuazione dei Piani Assistenziali Individuali. L’emergenza sanitaria ha fatto emergere quanto i servizi socio assistenziali di prossimità siano fondamentali per garantire una capillarità delle cure e dei sostegni, soprattutto per minori, anziani e disabili”.
Per la costituzione della nuova società, nell’ultima variazione di Bilancio, approvata durante la seduta del Consiglio Comunale del 9 aprile 2021, è stata inserita una voce di spesa specifica pari a 10mila euro.

TORNA ALLA HOME