Politica
spese legali

Troppe spese legali e la Lega attacca l'Amministrazione

La Lega ha presentato un’interpellanza per chiedere chiarimenti al sindaco Gianlugi Conti

Troppe spese legali e la Lega attacca l'Amministrazione
Politica Media pianura, 15 Gennaio 2021 ore 21:45

La Lega fa le pulci all’Amministrazione Conti di Ghisalba per le eccessive spese legali.

Troppe spese legali

Secondo il gruppo di minoranza, il Comune nell’ultimo periodo avrebbe speso una somma ingente per via delle spese legali, pari a circa 15mila euro. Troppi soldi, per il Carroccio, tant’è che il gruppo ha voluto chiarire la questione attraverso un’apposita interpellanza, pensata per fugare ogni tipo di dubbio.

"Meno processi, più soldi ai cittadini"

La posizione della Lega è semplice e chiara: se il Bilancio del Comune è in sofferenza, come da tempo l’Amministrazione Conti ha ben evidenziato, considerato anche "il continuo e preoccupante aumento di famiglie ghisalbesi in difficoltà economiche che si vedono costrette a chiedere aiuti a vari enti e realtà presenti sul territorio", come si legge nell’interpellanza, l’Amministrazione dovrebbe invertire questa tendenza, e cioè diminuire i contenziosi legali con l’obiettivo di utilizzare quei soldi risparmiati per agevolare i cittadini.

La replica della Maggioranza

Diversa è comunque la posizione della Maggioranza, che ha sottolineato come non sia il Comune ad iniziare le cause, piuttosto c’è una difesa da parte dell’Ente contro chi lo cita in giudizio.  "Le spese legali non hanno tolto in alcun modo gli aiuti alle famiglie – ha replicato l’Amministrazione Conti – è volere di questa Giunta ridurre il numero dei contenziosi legali, in tale ottica sottolineiamo il fatto che da quando ci siamo insediato non abbiamo iniziato alcuna causa, ma ci siamo sempre trovati a doverci difendere unicamente in risposta e mai in accusa a citazioni, ricorsi o diffide ricevute da altre parti".

Il commento del sindaco

Secondo la Maggioranza, inoltre, è illogico voler legare l’aspetto dell’erogazione di contributi con quello generico delle spese legali.  "L’aumento di una spesa non incide affatto sull’altra – ha concluso il sindaco Gianluigi Conti – poiché le due non hanno nulla in comune. Senza contare il fatto che in caso di spese legali c’è sempre un accantonamento prudenziale che non sempre poi viene speso, è necessario attendere l’esito dei processi".

TORNA ALLA HOME