Politica
Mozzanica

Statale 11, da Regione 200mila euro per la messa in sicurezza dell'incrocio

Il sindaco Bruno Tassi: "Ora un tavolo tecnico con Anas e Provincia per la progettazione e il finanziamento della rotatoria".

Statale 11, da Regione 200mila euro per la messa in sicurezza dell'incrocio
Politica Gera d'Adda, 30 Dicembre 2021 ore 08:00

Messa in sicurezza dell'incrocio tra la Statale 11 Padana Superiore e la strada provinciale 591 Cremasca. Con un ordine del giorno al Bilancio triennale, firmata dai consiglieri leghisti, arriva un contributo di 200mila euro per il Comune di Mozzanica. Il sindaco Bruno Tassi: "Ora un tavolo tecnico con Anas e Provincia per la progettazione e il finanziamento della rotatoria".

Statale 11, parte la messa in sicurezza dell'incrocio

La messa in sicurezza dell’incrocio tra la Statale 11 Padana Superiore e la strada provinciale 591 Cremasca non è più solo un’ipotesi. L’incrocio viario a "T", teatro negli anni di numerosi incidenti, in futuro avrà una rotatoria a regolare la circolazione in modo più consono. E il primo passo per smuovere le acque circa un’opera importante e molto attesa a Mozzanica è stato il Consiglio regionale lombardo. In Aula è stato approvato un ordine del giorno, presentato dai consiglieri leghisti, al Bilancio di previsione 2022/2024 di Regione Lombardia per finanziare diversi progetti che riguardano la provincia di Bergamo. Tra questi, la realizzazione di una rotatoria all’incrocio tra la ss 11 e le sp 591, che il "Pirellone" finanzierà con 200mila euro.
Una cifra che, come le altre, dovrà essere poi ratificata dalla Giunta regionale, ma che per Mozzanica significa la partenza di un iter progettuale che, giocoforza, dovrà coinvolgere i diversi Enti interessati dalle due direttrici stradali sovracomunali.

Il sindaco Tassi: "Bene il contributo, ora serve un tavolo tecnico"

"Colgo positivamente la notizia che Regione Lombardia ha previsto 200mila euro per cofinanziare l’intervento di messa in sicurezza dell’incrocio - ha commentato il sindaco di Mozzanica Bruno Tassi -. La cifra, naturalmente, non è sufficiente per realizzare completamente l’opera che ha costi superiori. Speriamo però che sia un segnale e che apra la strada ad un dialogo tra gli Enti coinvolti per mettere davvero in sicurezza uno degli incroci più pericolosi sulla Statale 11".

Il primo cittadino auspica che si possa aprire un tavolo tecnico per progettare, finanziare e realizzare l’opera.

"Abbiamo uno studio di fattibilità realizzato dal nostro ufficio Tecnico comunale (che prevede un costo complessivo di 800mila euro, ndr) e su quello vorremmo intavolare con Anas (che da alcuni mesi ha ripreso in mano la gestione della ss 11, ndr) e Provincia di Bergamo un tavolo per arrivare a definire progettualmente l’opera e definire la copertura finanziaria necessaria. Con i fondi della Regione, ad esempio, già si potrebbe partire con la fase progettuale della futura rotatoria che, immaginiamo, sarà sfalsata verso nord rispetto all’asse della Statale. Serve però, ribadisco, che ci sia un accordo tra tutti gli Enti coinvolti".

Intervento viario prioritario

La messa in sicurezza dell’incrocio tra le due strade ad alto scorrimento, infatti, è un intervento divenuto ormai necessario visto il carico di traffico che c’è, ad ogni ora del giorno e della notte lungo la Statale 11. "Lo riteniamo prioritario anche perché quello con la sp 591 è uno degli ultimi innesti a “T” che esistono ancora sulla Statale 11 - ha concluso il sindaco Bruno Tassi - e in passato, purtroppo, è stato spesso teatro di incidenti stradali anche gravi".

Nella Bassa fondi per altri otto progetti

Nella Bassa bergamasca hanno ricevuto fondi altri 8 progetti per una cifra pari a 2,54 milioni di euro.
Lo stanziamento più cospicuo è quello per il Comune di Fontanella, 695mila euro per interventi di abbattimento delle barriere architettoniche. Previsti 390mila euro per il progetto di manutenzione straordinaria di via Palazzolo a Palosco e 350mila euro destinati al Comune di Martinengo per la manutenzione straordinaria di piazza Giovanni XXIII. Il Consiglio del "Pirellone", poi, ha previsto stanziamenti anche per alcuni progetti legati alla viabilità dolce: 330mila euro al Comune di Pognano per la realizzazione della pista ciclabile verso Spirano; 316 mila euro, poi, per il Comune di Isso per la realizzazione della ciclabile per Covo; al Comune di Antegnate 280mila euro per realizzare la pista ciclabile Antegnate-Barbata lungo la strada Statale 11; al Comune di Urgnano 150mila euro per la realizzazione della pista ciclabile Urgnano-Cologno al Serio. Infine, il Consiglio regionale che ha votato l’emendamento - che prevede lo stanziamento di complessivi 27,5 milioni di euro per finanziare 60 progetti sul territorio bergamasco - ha previsto un finanziamento da 30mila euro per il Comune di Caravaggio per la manutenzione straordinaria di un parco pubblico.