Elezioni 2021

Salvini a Caravaggio attacca Mangoni, Conte e il Green Pass - Il video

Il leader del Carroccio, in città per la campagna elettorale di Giuseppe Prevedini, ha tagliato il nastro della nuova sede della Lega.

Salvini a Caravaggio attacca Mangoni, Conte e il Green Pass - Il video
Politica Gera d'Adda, 04 Settembre 2021 ore 18:58

Pienone a Caravaggio nel pomeriggio di oggi, sabato 4 settembre, per l'inaugurazione della nuova sede della Lega in via Roma 38. All'evento era presente, "guest star" di questa strana campagna elettorale, anche il segretario federale del Carroccio Matteo Salvini.

Folla per Salvini a Caravaggio

7 foto Sfoglia la gallery

All'evento si sono fatti vedere tutti i "colonnelli" della Lega bergamasca, da Giovanni Malanchini a Cristian Invernizzi, fino al senatore Toni Iwoby. Presente (quasi) al completo anche la squadra della Lega caravaggio, che dopo la rottura che ha spezzato a metà la coalizione di centrodestra originariamente guidata da Carlo Mangoni, ora  sostiene la candidatura dell'ex sindaco Giuseppe Prevedini.   Un lancio in grande stile per il candidato del Carroccio che dopo due mandati alle spalle,  con  Fratelli d'Italia e Forza Italia sfiderà il candidato dei moderati Mangoni  e il sindaco uscente Claudio Bolandrini.

"Conte a Treviglio? Cosa fa, distribuisce Redditi di cittadinanza?"

Il leader del Carroccio ha parlato di politica nazionale - dal Green Pass all'obbligo vaccinale, ma anche di Quota100 e di politiche dell'immigrazione - ma non è mancata qualche stoccata "locale".

Matteo Salvini a Caravaggio con Giuseppe Prevedini
Matteo Salvini a Caravaggio con Giuseppe Prevedini

"C'è il Santuario che ci aspetta... Cinque anni di sinistra a Caravaggio sono sufficienti - ha esordito Salvini - Prima ho fatto un salto al volo a Treviglio. Mi han detto che verrà Conte, mercoledì. Non so se arriverà a distribuire dei redditi di cittadinanza così, a caso. Di certo, il primo emendamento a firma della Lega con la prossima manovra sarà per eliminare il Reddito di cittadinanza, che non ha funzionato. Poteva aver senso all'inizio, ma se poi si trasforma nel fatto che stai a casa per un anno e mezzo e poi quando ti propongono un lavoro preferisci rifiutare e magari fare qualche ora in nero..."

"Ho fatto il tampone a Treviglio..."

Matteo Salvini a Caravaggio si è lamentato anche delle politiche del Governo sul Green Pass.

"Sono andato a Treviglio a fare il tampone, perché ormai serve per ogni cosa, giustamente. Ma   non ha senso chiedere il Green Pass ai ragazzini che vanno a Gardaland, ma poi far sbarcare 40mila stranieri...".

Non all'obbligo vaccinale: "Sono vaccinato, ma..."

Parole dure, quelle del leader del Carroccio, anche contro l'ipotesi dell'obbligo vaccinale, soprattutto a scuola.

"La Lega è il movimento della libertà di cura. Nessuno mi convincerà mai che si debbano costringere bambini e ragazzini a fare ciò che i genitori ritengono non si debba fare. Nessun bambino deve restare fuori da scuola. Io sono vaccinato ma ciò non mi dà titolo per imporre la mia scelta sulla scelta di qualcun altro" ha detto.

Stoccata a Mangoni. "Juri, a Treviglio vinciamo al primo turno"

Secca la stoccata nei confronti di Mangoni, la "seconda colonna" del centrodestra caravaggino, che dopo la rottura con Prevedini correrà da solo, con due liste civiche  (la propria e quella di  Augusto Baruffi).

 "Mi han detto che ci sono  un po' di manie di protagonismo, qui a Caravaggio. Beh, ci rivediamo al Ballottaggio e vediamo... Ho visto lo Juri (Imeri, sindaco di Treviglio, ndr) e gli ho detto: "Vinciamo al primo turno, così poi ci divertiamo a Caravaggio...".

Ma oltre che a Mangoni, è possibile che il riferimento fosse anche ad Ettore Pirovano, l'ex sindaco e senatore del Carroccio che non si è visto, questo pomeriggio, all'inaugurazione.

Ecco il video dell'intervento, dal palco allestito davanti alla nuova sede in centro

 

 

Mercoledì c'è Conte a Treviglio

Intanto, anche a Treviglio fervono i preparativi per la campagna elettorale. A una settimana dall'inaugurazione della sede del comitato elettorale del centrodestra in piazza Garibaldi, ieri nella stessa piazza la sfidante Matilde Tura ha dato il via alla campagna del centrosinistra. Mercoledì mattina, invece, come detto,  a sostegno della lista del Movimento Cinque Stelle sarà in città l'ex premier Giuseppe Conte.