Menu
Cerca

Pioggia di oneri sul Pop triennale, quasi 2,8 milioni di euro

Le elezioni si avvicinano, ma la Giunta di Casirate ha ipotizzato nel Pop triennale come e dove investire gli oneri "freschi" che entreranno in cassa.

Pioggia di oneri sul Pop triennale, quasi 2,8 milioni di euro
Politica Treviglio città, 01 Aprile 2019 ore 16:45

Un piano triennale delle opere pubbliche “corposo” a Casirate grazie alla pioggia di oneri di urbanizzazione che il Comune incasserà dalla nuova lottizzazione sui terreni ex Agip. La cifra è di 2 milioni e 794mila euro.

Pioggia di oneri per gli investimenti

Il Bilancio di Casirate per il 2019 è “grasso”, pareggia a 5,633 milioni di euro mentre nel 2018 è stato di 3,7 milioni. Il Comune, infatti, andrà ad incassare gli oneri di urbanizzazione della nuova lottizzazione in zona produttiva, sul terreno ex Agip di fianco al magazzino di logistica di “Amazon”. Altri 420mila euro, poi, si stima arriveranno dalla vendita del terreno – 7mila metri quadrati del lascito Paladini – per la realizzazione della Rsa: fondi che l’Amministrazione utilizzerà per abbattere la quota mutui in capo al Comune. La Giunta guidata dal sindaco Mauro Faccà, seppur vicina alla scadenza di mandato, ha ipotizzato nel Piano triennale delle opere pubbliche come spendere, nel capitolo investimenti, gli oneri freschi che entreranno in cassa.

Ciclabile, parcheggi, asfalti e tanto altro

La lista degli investimenti l’ha illustrata, nell’ultima seduta del Consiglio comunale, il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Manuel Calvi. Un’ipotesi di utilizzo, ha tenuto a precisare l’Esecutivo, anche perché le elezioni del prossimo 26 maggio stabiliranno che amministrerà il paese per il prossimo quinquennio. Gli investimenti più pesanti sono i 644mila euro per  il primo tratto di pista ciclabile in via Don Donati, verso Cascine San Pietro; altri 600mila euro serviranno alla riqualificazione della ex Corte Decè di via Bergamina. Altri 300mila euro sono stati appostati per la riqualificazione di via Menclozzi e via Grossi (il tratto a senso unico in centro della Provinciale Bergamina) una volta che la strada verrà declassata a comunale. In tema di viabilità, 250mila euro vengono appostati per le asfaltature di strade comunali e 200mila euro finanzieranno la sistemazione del piazzale mercato (il parcheggio del Centro ricreativo sportivo) per dotarlo di colonnine per la corrente, un nuovo tappetino d’asfalto ed eventualmente di una passerella coperta per i banchi degli ambulanti.

Nuove aree a parcheggio e centro anziani

La lista dei “desiderata” della Giunta che verrà finanziata con gli oneri di urbanizzazione prosegue con 200mila euro per una manutenzione straordinaria agli appartamenti comunale del Centro anziani, per ovviare a problemi di infiltrazioni e di umidità di risalita. Centomila euro, poi, sono state appostate per una manutenzione straordinaria all’edificio scolastico che ospita le medie per sistemare la facciata e ottemperare ad alcune prescrizioni avute dall’Ats. Altri 100mila euro, poi, serviranno per realizzare in zona via Boccaccio un nuovo parcheggio pubblico al servizio della zona residenziale. Infine, 200mila euro è la somma appostata a Bilancio per interventi di abbattimento delle barriere architettoniche. Un quota oneri, per legge, poi spetta alle opere di culto: a Bilancio figurano 51.200 euro.

Pop e Bilancio bocciato dalla minoranza

Il Piano triennale delle opere pubbliche e il Bilancio di previsione 2019/2021, in Aula, è passato con il voto favorevole della maggioranza “Insieme per Casirate”. Voto contrario, invece, quello espresso dal gruppo di minoranza “Il Grande Albero”. “Il Pop è ricco, un fiume di opere, ma siamo contrari per la questione della pista ciclabile – ha spiegato la capogruppo Stefania Cervi -. Una ciclabile che promette di raggiungere la zona produttiva da via Don Donati attraverso strade bianche. Preferivamo il progetto di ciclabile su via Rossini (che l’Amministrazione ha bocciato ad inizio mandato per i problemi di attraversamento della nuova Variante alla Bergamina, ndr). Avremo una ciclabile per Cascine che assorbirà tante risorse e sarà comunque incompleta, non raggiungendo la frazione. La stiamo aspettando da 5 anni, costerà 1,6 milioni di euro… non la riteniamo prioritaria”.

TORNA ALLA HOME