Caravaggio

Fratelli d'Italia presenta il programma: al centro famiglia e sociale, sicurezza e sport

L'alleato di Lega e Forza Italia ha reso noti gli obiettivi principali per le prossime elezioni comunali.

Fratelli d'Italia presenta il programma: al centro famiglia e sociale, sicurezza e sport
Politica Gera d'Adda, 06 Settembre 2021 ore 14:52

Il Circolo territoriale di Fratelli d’Italia di Caravaggio ha reso noti i principali punti programmatici per le prossime elezioni comunali 2021. Il partito sostiene la candidatura a sindaco di Giuseppe Prevedini, insieme a Forza Italia e alla Lega. Secco "No" al super comando di Polizia locale.

Politiche familiari e sociali

"Non è casuale che il primo punto del programma riguardi proprio le politiche familiari si legge in una nota diffusa oggi - una scelta, questa, che attesta il valore che la nostra coalizione intende dare alla famiglia riconoscendone l’insostituibile ruolo sociale. Un ruolo che una buona Amministrazione locale deve ulteriormente rafforzare e rendere il più efficace possibile. Particolare attenzione anche alle Politiche Sociali e al rilancio economico. Un rilancio che – tra le altre cose - potrà avvenire anche grazie ad una valorizzazione delle potenzialità legate al turismo che Caravaggio, purtroppo, non ha mai messo realmente a frutto".

Sicurezza: no al distretto di Polizia locale

"Grande attenzione anche per quanto attiene la sicurezza - si legge - In un momento in cui la nostra città sta mostrando forti criticità (aumento del degrado, presenza di baby gang, episodi che attestano difficoltà nell’integrazione di immigrati e via discorrendo crediamo sia necessario un maggiore investimento per rispondere a tali problemi, così come crediamo vada rivalutata la scelta del Distretto di Polizia Locale della Bassa Bergamasca Occidentale, che ad oggi ha soltanto determinato una diminuzione della presenza di agenti di Polizia locale sul territorio. Per noi è fondamentale che la città di Caravaggio non venga privata dei servizi fondamentali per la sicurezza. Disinvestire su questo tema, come sembra aver fatto l’Amministrazione uscente, a noi appare una scelta deleteria".

Sport ed educazione

"Tra i punti che come FdI abbiamo voluto valorizzare, vi è anche lo sport, riconoscendo che il valore della pratica sportiva non riguarda solo gli aspetti connessi alla salute fisica, ma presenta anche aspetti connessi all’educazione, all’inclusione e all’integrazione - si conclude nella nota - Le recenti paralimpiadi hanno ancora una volta dimostrato il significato dello sport come occasione per realizzare un’autentica inclusione e contribuire al superamento dei pregiudizi che ancora, troppo spesso, accompagnano la disabilità".