Politica
Fornovo verso il voto

Elezioni 2022, il sindaco Gian Carlo Piana: "Non mi ricandido"

In Amministrazione da 15 anni, il primo cittadino eletto nel 2017, ha deciso per un passo "di lato". "Spazio a forze fresche per portare avanti i progetti per il paese. Nel 2027...".

Elezioni 2022, il sindaco Gian Carlo Piana: "Non mi ricandido"
Politica Gera d'Adda, 05 Dicembre 2021 ore 10:03

Il sindaco di Fornovo Gian Carlo Piana ha annunciato in Consiglio che non si ricandiderà alla poltrona di primo cittadino. Alle elezioni 2022, quindi, largo ai giovani si augura Piana "nel segno della continuità".

Gian Carlo Piana non si ricandiderà

Largo ai giovani, chiamati con responsabilità a portare avanti gli ambiziosi progetti sul tavolo per il futuro di Fornovo. Il sindaco Gian Carlo Piana, 59enne project manager per una multinazionale leader nel settore dell’automazione, ha annunciato nell'ultima seduta del Consiglio comunale la sua intenzione di non ricandidarsi alla poltrona di primo cittadino alle elezioni comunali del 2022. Un passo "di lato" quello dell’attuale sindaco - che ha tenuto per se le deleghe a Bilancio, Lavori pubblici e Servizi sociali in questi quattro anni di mandato - che, con largo anticipo, ha messo in chiaro le sue intenzioni ai consiglieri della sua lista di maggioranza "Insieme per Fornovo" e ai colleghi di minoranza delle liste "Nuova Fornovo" e "Forza Nuova".

Forze fresche per i progetti futuri in paese

"Sono in Amministrazione ormai da 15 anni, prima come consigliere comunale, poi come assessore e, infine, coronando questo percorso con l’elezione a sindaco nel 2017 - ha spiegato Piana -. E’ giusto dare spazio a gente più giovane, è giusto che ci siano forze ed energie fresche per portare avanti il lavoro fatto, facendo tesoro dell’esperienza amministrativa degli ultimi anni. E il messaggio l’ho lanciato sia ai miei consiglieri di maggioranza sia alle minoranze. Mi prendo una pausa, poi si vedrà... fra cinque anni, se ci sarà la necessità di un mio ritorno in campo".
La scelta del sindaco Piana è stata presa e il primo cittadino la ribadirà nell’ultima seduta consiliare del mandato, nella primavera del 2022. "A Fornovo in questi ultimi anni è partito un progetto ambizioso (che riguarda il nuovo campus scolastico, la riqualificazione del centro storico con l’abbattimento dell’attuale Municipio e lo spostamento degli uffici comunali nelle attuali scuole di piazza San Giovanni, ndr) e spero che chi amministrerà il paese dal prossimo anno prosegua nel solco della continuità - ha proseguito il sindaco -. Lasciamo nelle casse comunali anche un buona dote economica (grazie anche al cospicuo lascito testamentario dell’ex sindaco Carlo Nicoli, ndr) e la sfida per i futuri amministratori sarà quella di intercettare sul nostro territorio i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza per portare avanti idee e progetti per il futuro di Fornovo".

Un addio o un arrivederci?

Quella di non ricandidarsi alla poltrona di primo cittadino è una scelta personale. "Ci sono anche motivi lavorativi e personali per i quali farei fatica a coniugare anche l’impegno amministrativo. E’ stato così anche in questi quattro anni - ha concluso Gian Carlo Piana -. Nel 2027, invece, quando avrò una situazione lavorativa diversa, se ne potrà riparlare. La volontà delle persone che ho a fianco, dall’inizio del mio mandato amministrativo, è quella di portare avanti le idee e i progetti che abbiamo messo in campo per Fornovo e questo è un aspetto che ritengo positivo".