Politica
Treviglio

Caro energia, da Regione Lombardia 350mila euro per l'efficentamento della piscina comunale

L'obiettivo è di dimezzare Kw/anno consumati attualmente, passando da oltre 600mila a poco più di 300mila, riducendo del 20% anche i consumi di energia termica.

Caro energia, da Regione Lombardia 350mila euro per l'efficentamento della piscina comunale
Politica Treviglio città, 28 Novembre 2022 ore 11:42

Contro il caro energia anche Regione Lombardia scende in campo accanto ai Comuni. Tra i beneficiari del bando anche il Comune di Treviglio che, grazie a un contributo da 350mila euro, potrà attuare, tramite il gestore, una serie di interventi per la riduzione dei consumi energetici della piscina comunale "Quadri".

Caro energia, un aiuto per la piscina

Non sono periodi facili per le piscine, travolte più di altri settori dai rincari pazzeschi delle bollette di energia elettrica e gas. A Treviglio l'Amministrazione comunale e il gestore Project Sport non sono però rimasti fermi e, dopo aver rinegoziato il Piano Economico Finanziario che regola i rapporti tra ente pubblico e soggetto privato, hanno lavorato congiuntamente al bando di Regione Lombardia per la concessione di contributi a favore dei comuni lombardi per l'efficientamento energetico degli impianti sportivi natatori.

La graduatoria pubblicata assegna a Treviglio l'importo massimo concedibile di 350mila euro che sarà investito per interventi sugli impianti con l'obiettivo di dimezzare Kw/anno consumati attualmente, passando da oltre 600mila a poco più di 300mila, riducendo del 20% anche i consumi di energia termica. Gli interventi, come previsto anche dal bando, saranno direttamente realizzati dal gestore che aveva anche provveduto a effettuare la diagnosi energetica preliminare.

Imeri: "La priorità è garantire continuità al servizio"

"In un momento così delicato la priorità è sempre stata quella di garantire continuità al servizio senza perdere in qualità e di non incidere significativamente sulle tariffe - commenta il sindaco Juri Imeri - È evidente che tra le attività più a rischio in questa complicata situazione geopolitica ci sono le piscine e lo confermano le notizie di stampa quotidiane che raccontano di impianti che decidono di chiudere, ma stiamo facendo ogni sforzo possibile per mantenere attivo in città un impianto sportivo utilizzato e apprezzato da 2750 utenti, di ogni fascia d'età. Questo contributo rappresenta una notizia positiva, anche se nel medio periodo. Nel frattempo con il gestore c'è un contatto quotidiano per monitorare la situazione e concertare ogni azione. Ringrazio infine i funzionari dell'ufficio tecnico perchè in un periodo di sovraccarico di lavoro sono riusciti a portare a buon fine anche questo ennesimo bando che certifica ancora una volta la capacità dell'Amministrazione di intercettare risorse per continuare a rendere Treviglio sempre più protagonista".

Seguici sui nostri canali