Treviglio

Salvini a Treviglio: "Imeri vincerà al primo turno"

Il segretario federale Matteo Salvini è in città per sostenere la ricandidatura di Juri Imeri a sindaco di Treviglio.

Salvini a Treviglio: "Imeri vincerà al primo turno"
Politica Treviglio città, 14 Settembre 2021 ore 19:47

La Lega di Treviglio si è data appuntamento in piazza Garibaldi, questa sera. In città è infatti arrivato attorno alle 20 il segretario federale Matteo Salvini,  per un comizio a sostegno del centrodestra e del sindaco Juri Imeri, che si ricandida a primo cittadino alle Comunali del 3 e 4 ottobre.

Il pubblico in piazza Garibaldi piena per Matteo Salvini

Imeri contro Pignatelli: "Qualcuno ha tradito, cinque anni fa..."

Salvini è arrivato circa un'ora dopo l'appuntamento fissato in piazza per le 19. Nel frattempo, la Lega ha presentato la squadra dei candidati.

A prendere la parola dal palco per primo è stato proprio il sindaco uscente, che aspettando Salvini ha presentato uno ad uno i componenti della lista del Carroccio. Nel discorso d'apertura non sono mancate stoccate agli avversari, in particolare all'indirizzo di Gianluca Pignatelli e del suo gruppo politico, confluito dopo cinque anni di opposizione nella coalizione a sostegno della candidata sfidante Matilde Tura.  Poco prima, aveva rivendicato la vittoria nella partita contro la discarica di amianto alla cava Vailata.

"Un grande risultato che sono convinto di avere ottenuto, è che anche a Treviglio il centrodestra è unito: Lega, Forza Italia e Udc, Fratelli d'Italia, le liste civiche Mangano per Treviglio e Io Treviglio, Salute e Futuro. Cinque anni fa qualcuno ha pensato di tradire il centrodestra, forse per obiettivi personali... Ma è stato smascherato nel corso del mandato, tanto che ora è candidato nel centrosinistra. Allora non abbiamo ceduto alle lusinghe e ai tradimenti, anzi, abbiamo respinto quelli che giocavano contro. Siamo andati avanti coerenti e leali, e ora siamo pronti a governare questa città, uniti. Uniamo la competenza, l'entusiasmo, l'ascolto e la disponibilità alle nostre esperienze personali, tutte quelle di questi 96 candidati consiglieri" ha detto Imeri.

La soprano Marinella Daga intona la Turandot

Juri Imeri con la soprano Marinella Daga

Quindi Imeri ha presentato uno ad uno i sedici candidati della lista della Lega, cominciando da Luigi Avanzi. Poi ha preso la parola Marinella Daga, noto soprano di Treviglio in lista con il Carroccio. Nonostante la malattia (è costretta in carrozzina) ha deciso di mettersi a disposizione della squadra di Imeri e in piazza ha intonato un accenno del Nessun dorma, dalla Turandot di Giacomo Puccini, con il celebre "Vincerò".

 

Bloccati alcuni sospetti contestatori

I carabinieri intanto hanno contingentato il passaggio da via Verga a piazza Garibaldi. Sono stati tenuti a distanza dal palco alcuni ragazzi, sospettati probabilmente di voler organizzare una contestazione.

Giussani rivendica lo stop alla discarica di amianto

"E' un piacere vedere una piazza piena , significa che c'è voglia di continuare il lavoro che abbiamo cominciato dieci anni fa" ha detto il consigliere Franco Giussani, capo politico della Lega cittadina. Poi anche Giussani ha parlato della lotta durata per 15 anni contro la discarica di amianto della Vailata.

"Una storia cominciata da quando nel 2006 c'era Ariella Borghi sindaco e l'assessore Alice Tura all'Ambiente, e decisero di cambiare tipologia di rifiuti da gettare in quella cava, da rifiuti speciali all'amianto - ha aggiunto Giussani - Da ieri, quella cava è di proprietà del Comune e vi assicuro che diventerà un bel parco da 80mila metri quadrati".

"Il 4 ottobre saremo qui a festeggiare"

Giussani ha poi  messo da parte ogni scaramanzia. "Vinceremo al primo turno, senza dubbio - ha detto, per poi attaccare direttamente la candidata Matilde Tura - Come si può pensare di lasciare in mano la città a chi non ha fatto nemmeno il consigliere comunale? La verità è che abbiamo già vissuto un dramma, nei cinque anni di Borghi. Adesso dobbiamo andare avanti e dobbiamo stravincere".

Ha quindi preso la parola il deputato Cristian Invernizzi.   "Negli ultimi mesi hanno cercato di gettare fango contro una persona e una squadra che ha il solo difetto di metterci sempre la faccia" ha tuonato Invernizzi. "Dico solo che l'accusa più grave che è arrivata contro Imeri è stata quella di aver utilizzato troppo Photoshop, in questa campagna elettorale".  Poi è tornato sul tema dell'ambiente e delle accuse del centrosinistra, che da tempo denuncia la crescente "cementificazione" della città.  "Il vero ambientalismo è il nostro, quello che ci ha portato a realizzare un parco dove doveva sorgere una discarica. Poche parole e tanti fatti. Il vero ambientalismo è questo, non quello di mettere lì un rendering. E' facile dirsi ambientalisti così".

Salvini: "Imeri vincerà al primo turno"

Anche Salvini non bada troppo alla scaramanzia: "Imeri vincerà al primo turno" ha detto. Ha toccato poi i suoi "cavalli di battaglia" da comizio, dal Reddito di cittadinanza alle politiche per la famiglia e al ddl Zan. "Mentre qualcuno pensa che la priorità sia lo Ius Soli o il ddl Zan, per noi la priorità  è la salute - ha detto - Come in Lombardia, dove l'80% dei cittadini ha scelto liberamente di vaccinarsi. Io l'ho fatto, ma nessuno deve essere costretto a farlo. La nostra battaglia è per i tamponi gratis. Non tutti possono spendere 20-30 euro a settimana per il tampone".

Salvini ha parlato poi del caso dei 24mila euro trovati dalla senatrice Cirinnà nella cuccia del cane. "Una volta la sinistra parlava di lavoro, di fabbriche, di agricoltori. Quando sentivi parlare Berlinguer, un vero signore... Ora invece sono passati a Fedez e alla Cirinnà".

Il regalo della pittrice Mandelli

Infine, chiudendo la serata, Salvini ha ricevuto in dono dalla pittrice e ritrattista trevigliese Mariella Mandelli un ritratto a olio, che lo raffigura mentre prende in braccio sua figlia.