Politica
Treviglio al voto

A Treviglio la "gara" delle preferenze la vince Erik Molteni

Seguono Pinuccia Prandina (Io Treviglio) e Valentina Tugnoli (Fratelli d'Italia).

A Treviglio la "gara" delle preferenze la vince Erik Molteni
Politica Treviglio città, 05 Ottobre 2021 ore 16:50

Con 377 preferenze è Erik Molteni (Pd) il candidato più votato della tornata elettorale che si svolta domenica e lunedì e che ha portato alla vittoria la coalizione di centrodestra riconfermando sindaco Juri Imeri.

Il nuovo Consiglio comunale

Si è concluso lo spoglio delle preferenze per i candidati consiglieri comunali, alle Elezioni comunali di Treviglio. Nel nuovo parlamentino entrano, per la maggioranza:  Juri Imeri (sindaco), Giulio Ferri, Franco Giussani, Elisabeth Gatti e Monica Premoli (Lega), Valentina Tugnoli e Andrea Cologno (FdI), Pinuccia Prandina e Giancarlo Fumagalli (Io Treviglio), Michele Bornaghi (Fi), Basilio Mangano. Per l'opposizione:  Matilde Tura, Erik Molteni (più votato di tutti), Federico De Ponti, Laura Rossoni e Maria Grazia Morini (Pd), Gianluca Pignatelli (Tura Sindaco).

 

Molteni piglia tutto

La coalizione di centrosinistra non avrà centrato l'obiettivo, ma quello più personale delle preferenze lo ha sicuramente centrato il consigliere del Pd Erik Molteni che con i suoi 377 voti è risultato il più apprezzato dai trevigliesi. Una riconferma che lo porterà di nuovo a sedere in Consiglio comunale.

"377 volte grazie alle cittadine e ai cittadini trevigliesi che mi hanno investito di una grandissima responsabilità: essere il candidato più votato in assoluto del consiglio comunale. A dimostrazione che il lavoro, la correttezza e il rispetto, alla lunga, pagano - ha commentato Molteni - Le elezioni non sono andate come volevamo, la sconfitta è netta, inutile nasconderlo, ma è altrettanto vero che abbiamo posto delle basi importanti per costruire una grande alternativa amministrativa per il futuro. Ho tante persone da ringraziare per questo straordinario risultato, innanzitutto Matilde Tura per la caparbietà e il coraggio, la mia famiglia che in questi anni praticamente mi vede rincasare solo per dormire, gli amici e compagni del PD di Treviglio per la fiducia e il sostegno, Matteo Rossi per l'infinita amicizia e poi un pensiero particolare alla "mia" Geromina (e agli straordinari ragazzi) che, ancora una volta, non si è dimenticata di me...
Ma un pensiero e un ringraziamento speciali lo meritano gli amici della Lista Molteni, con cui cinque anni fa intrapresi un percorso emozionante e lungimirante, e la mia straordinaria amica Cristina Ronchi, con cui condivido vent'anni di amicizia e una profonda stima".

Prandina resta in sella

2 foto Sfoglia la gallery

Dopo di lui, a 321 esulta anche la vicesindaco Pinuccia Prandina (Io Treviglio) che nelle oltre trecento preferenze vede la conferma del suo operato e punta a difendere la sua posizione all'interno non solo del Consiglio ma della Giunta di Juri Imeri.

"Grazie Treviglio, grazie trevigliesi! Non vi deluderemo, come voi non avete deluso noi - scrivono i componenti di Io Treviglio - Saremo sempre al fianco dei nostri cittadini per aiutarli, supportarli e per realizzare il programma che hanno votato. Grazie. Ed ora al lavoro per la nostra splendida città".

Tugnoli entra in Consiglio

Terzo posto e ottimo risultato personale per Valentina Tugnoli (Fratelli d'Italia) che entra in Consigli con 221 preferenze.

"Devo dirlo ad alta voce: grazie - ha commentato Tugnoli - Un risultato importante che però, fatemelo dire (anche a costo di sembrare autoreferenziale), me lo merito tutto. Grazie agli amici di sempre, a quelle 54 persone che hanno creduto in me già cinque anni fa (quando il partito non aveva il vento in poppa), ai nuovi amici - quanti siete? - con cui dal primo sguardo ci siamo riconosciuti e scelti, alle trevigliesi e ai trevigliesi, con una menzione speciale al mio quartiere, il Bollone, che mi ha ripagata del mio amore verso di lui, a mio marito, che non condivide la mia passione per la politica ma perlomeno prova a non ostacolarmi, alla mia bambina, che non si è persa nemmeno un minuto di campagna elettorale e alla quale ho comunque sottratto tempo prezioso (chissà se mi perdonerà, un giorno), a Juri, un amico prima che il nostro sindaco. Oggi è una giornata di abbracci. Domani al lavoro. Abbiamo i prossimi 20 anni come orizzonte.
Io ci sarò. Con tutto il mio cuore. Per Treviglio. Per voi, grazie a voi".

La classifica delle preferenze

Staccato di solo una preferenza (220) Federico De Ponti per il Pd, seguito dalle 200 preferenze di Michele Bornaghi (FI) e di Andrea Cologno (FDI). Fiducia confermata anche all'assessore Basilio Mangano (196 - Con Mangano per Treviglio) e a Laura Rossoni (195) che resterà in minoranza per il Pd. Sono 181 le preferenze per Lorenza Frigerio (Con Mangano per Treviglio) e 171 quelle per Giulio Ferri (Lega). Con 167 preferenze entra in Consiglio anche Gianluca Pignatelli capolista di Tura Sindaco. Segue a 164 Giancarlo Fumagalli (Io Treviglio) e Mariagrazia Morini (Pd) a 151. La Lega vede anche Franco Giussani restare in Aula con 150 preferenze insieme, Elisabeth Gatti con 124 e Monica Premoli (113).

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter