Concorso

Birra dell’Anno 2020: a Rimini premiate anche due realtà bergamasche

Tra i premiati anche due aziende bergamasche: Hammer di Villa d'Adda e Sguaraunda di Pagazzano.

Birra dell’Anno 2020: a Rimini premiate anche due realtà bergamasche
Fiere e manifestazioni Gera d'Adda, 17 Febbraio 2020 ore 12:25

Sempre meno Nord-centrico il mondo della birra artigianale italiana. E’ il romano Ritual Lab (nella foto in evidenza) il Birrificio dell’anno 2020: ha vinto l’ambito titolo sabato 15 febbraio alla Fiera di Rimini, nel corso dell’evento Beer Attraction. Ma il concorso Birra dell’anno indetto da Unionbirrai (associazione di categoria dei birrifici indipendenti italiani) ha visto a seguire, dopo il padovano Crak (già Birrificio dell’anno 2018), una pattuglia di realtà del centro Italia davvero nutrita. Ma in classifica ci sono anche due bergamasche.

Due bergamasche tra i premiati

Ha chiuso all’undicesimo posto il birrificio Hammer di Villa d’Adda, secondo nell’edizione 2019 e reduce da ottimi risultati anche nell’edizione del 2018. Una birra che “parla” bergamasco anche grazie all’head brewer di Hammer Matteo Palmisano originario di Brignano. Un oro, un argento e un bronzo per la Mini del pluripremiato birrificio di Villa d’Adda.

Al 29esimo posto, invece, con un menzione ha chiuso Sguaraunda di Pagazzano con la sua weiss La Bergamasca. Dal 2003 il birrificio artigianale pagazzanese produce birra di qualità non filtrata e non pastorizzata, con l’uso esclusivo di materie prime scelte. Sguaraunda è il primo birrificio artigianale nato nella Bergamasca e tra i primi d’Italia. Ad oggi la produzione annua è di circa 150mila litri e da qualche tempo si è concentrata su una nuova avventura con la Weed Futura: la birra ambrata con canapa… orobica.

I vincitori di Rimini in pillole

Fra le aree coperte dal circuito editoriale Netweek, spiccano insomma i veneti Crak (loro il “mostruoso” record di riconoscimenti totali, ben undici), ma ottimo anche il quinto piazzamento a pari merito del piemontese Birrificio Alba. Primo per la Lombardia il Birrificio Lariano – suo l’ottavo posto finale (esattamente come lo scorso anno), che stavolta arriva davanti ai bergamaschi di Hammer (undicesimi oggi, secondi nel 2019) e ai lodigiani Brewfist (14esimi). Sempre veneto anche il decimo posto: se lo conquistano i veronesi di Mastino. Da segnalare anche il dodicesimo posto del biellese Elvo, e il tredicesimo del meneghino Birrificio Lambrate (a pari merito con i vincitori dello scorso anno, i marchigiani Mukkeller).

Birra dell’Anno 2020: la classifica (non ufficiale)

Anche quest’anno premettiamo che in base al regolamento del concorso non esiste una classifica ufficiale (prevista solo l’incoronazione del Birrificio dell’anno). Ma è pur vero che tutte le medaglie sono liberamente consultabili, per cui abbiamo messo in fila ori, argenti, bronzi e menzioni creando una classifica “olimpica”: tiene conto del peso delle medaglie d’oro (anche solo una vale secondo noi più del punteggio dato da dieci argenti, per intenderci) e considera a pieno titolo tutte le medaglie (nel punteggio del concorso invece se un birrificio conquista più medaglie in una stessa categoria, vale solo quella più “pesante”).

QUI L’EDIZIONE 2019 – QUI L’EDIZIONE 2018

1° posto: 3 MEDAGLIE D’ORO + 3 MENZIONI – “Birrificio dell’anno”

1 – Ritual Lab (Formello, Roma) – Black Belt

1 – Ritual Lab – Papanero

1 – Ritual Lab – Head Space

Menzione a Ritual Lab – Nerd Choice

Menzione a Ritual Lab – Too Nerdy

Menzione a Birrificio della Granda – Spirituale

2° posto: 2 ORI + 2 ARGENTI + 5 BRONZI + 2 MENZIONI

1 – Crak (Campodarsego, Padova) – Cantina Mirtilli

1 – Crak – Giant Double Step

2 – Crak – Pianura Padana

2 – Crak – Mansueto 2017

3 – Crak – Mansueto 2018

3 – Crak – Plain of The Po

3 – Crak – American Ipa Mosaic Tap Crak

3 – Crak – Mundaka

3 – Crak – Cantina Pesche 2018

Menzione a Crak – Cantina Pesche 2017

Menzione a Crak – Moka Ciok

Crak Brewery

3° posto: 2 ORI + 1 ARGENTO + 1 BRONZO + 3 MENZIONI

1 – Opperbacco (Notaresco, Teramo) – Quis Ut Deus

1 – Opperbacco – Nature Terra Caprera

2 – Opperbacco – Nature Pesca

3 – Opperbacco – Nature Terra Fiore – Podere San Biagio

Menzione a Opperbacco – Rusthell

Menzione a Opperbacco – N.1

Menzione a Opperbacco – Nature Terra Emidio Pepe

4° posto: 2 ORI + 1 BRONZO

1 – Mc77 (Caccamo, Macerata) – Breaking Hops

1 – Mc77 – San Lorenzo

3 – Mc77 – Fleur Sofronia

5° posto: 2 ORI

1 – Birracruda (Pesaro) – Helles

1 – Birracruda – Bock

1 – Birrificio Artigianale Alba (Guarene, Cuneo) – Dogma

1 – Birrificio Artigianale Alba – Marte

6° posto: 1 ORO + 2 ARGENTI + 3 MENZIONI

1 – Fabbrica della Birra Perugia (Torgiano, Perugia) – Cosmo Rosso

2 – Fabbrica della Birra Perugia – Golden Jazz

2 – Fabbrica della Birra Perugia – Suburbia

Menzione a Fabbrica della Birra Perugia – Don

Menzione a Fabbrica della Birra Perugia – Chocolate Porter

Menzione a Fabbrica della Birra Perugia – Santa Ila

7° psto: 1 ORO + 2 ARGENTI + 2 MENZIONI

1 – Foglie d’Erba (Forni di Sopra, Udine) – Foglie di Tè

2 – Foglie d’Erba – Hot Night At The Village Breakfast Edition

2 – Foglie d’Erba – Hot Night At The Village

Menzione a Foglie d’Erba – Haraban

Menzione a Foglie d’erba – Hot Night At The Village Robust Porter

1 – Batzen (Bolzano) – Weisser Bock

2 – Batzen – Gosexy

2 – Batzen – Gran Fumè Cuvee

Menzione a Batzen – Dunkel

Menzione a Batzen – Bock

8° posto: 1 ORO + 2 ARGENTI + 1 MENZIONE

1 – Birrificio Lariano (Sirone, Lecco) – American Hype

2 – Birrificio Lariano – Bassa Marea

2 – Lariano – Mugnach

Menzione a Birrificio Lariano – Clube

9° posto: 1 ORO + 1 ARGENTO + 1 BRONZO + 2 MENZIONI

1 – Birra dell’eremo (Assisi, Perugia) – Madra

2 – Birra Dell’eremo – Selva

3 – Birra dell’Eremo – Onnetempo

Menzione a Birra dell’Eremo – Nobile

Menzione a Birra dell’Eremo – Selva Sour

10° posto: 1 ORO + 1 ARGENTO + 1 BRONZO + 1 MENZIONE

1 – Birra Mastino (San Martino Buon Albergo, Verona) – 1291

2 – Mastino – Teodorico

3 – Mastino – San Zen

Menzione a Mastino – Altaluna

11° posto: 1 ORO + 1 ARGENTO + 1 BRONZO

1 – Hammer (Villa d’Adda, Bergamo) – Mini

2 – Hammer – Bulk

3 – Hammer – Daarbulah

12° posto: 1 ORO + 1 ARGENTO + 1 MENZIONE

1 – Birra Elvo (Gatto, Biella) – Alterelvo

2 – Birra Elvo – Bock di Natale

Menzione a Elvo – Helles

13° posto: 1 ORO + 1 ARGENTO

1 – Lambrate (Milano) – Robb De Matt

2 – Lambrate – Tiramisù Imperial Stout

1 – Mukkeller (Porto Sant’Elpidio, Fermo) – Corva Nera

2 – Mukkeller – Wizzi

1 – Les Bières du Grand St. Bernard (Gignod, Aosta) – Balance

2 – Les Bières Du Grand St. Bernard – Rauch

14° posto: 1 ORO + 1 BRONZO + 2 MENZIONI

1 – Brewfist (Codogno, Lodi) – Vecchia Lodi 2018

3 – Brewfist – Space Frontier

Menzione a Brewfist Caterpillar

Menzione a Brewfist X-Ray

15° posto: 1 ORO + 1 BRONZO

1 – Birrificio Amerino (Terni) – Northup

3 – Birrificio Amerino – Masika

16° posto: 1 ORO + 2 MENZIONI

1 – Eastside (Latina) – Sera Nera

Menzione  Eastside – Fumo Lento

Menzione a Eastside – Sour Side Sour Cherry

17° posto: 1 ORO + 1 MENZIONE

1 – Bionoc (Mezzano, Trento) – Albicoppe

Menzione a Bionoć – Birre Della Terra – Segalina

1 – El Issor (Sassello, Savona) – Elatan Rrk

Menzione a El Issor – Agriotta

1 – Evoqe Brewing (Trebaseleghe, Padova) – Evoqesour #1

Menzione a Evoqe Brewing – Luci Rosse

18° posto: 1 ORO

1 – Mister B (San Giorgio Bigarello, Mantova) – Boodino

1 – Birrificio La Piazza (Torino) – American Jasper

1 – Barbaforte (Folgaria, Trento) – San Lorenzo

1 – Beer In (Trivero, Biella) – Hop Hop

1 – Birra Gaia (Carate Brianza, Monza e Brianza) – Grulla

1 – Birralfina (Orvieto) – Annozero

1 – Terrantiga (San Sperate, Cagliari) – Istadi

1 – Birrificio La Gramigna (Perugia) – Diavola

1 – La Ribalta (Milano) – Iside

1 – Ibeer (Fabriano, Ancona) – Bee Bock

1 – La Fenice (Orzinuovi, Brescia) – Brewine

1 – Nemus (Chiatri Puccini, Lucca) – Flora

19° posto: 2 ARGENTI

2 – Birrificio Porta Bruciata (Rodengo Saiano, Brescia) – La Pallata

2 – Birrificio Porta Bruciata – Shantung

20° posto: 1 ARGENTO E 1 BRONZO

2 – Filodilana (Avigliana, Torino) – Beeela

3 – Filodilana – Fuori Dal Gregge

21° posto: 1 ARGENTO + 2 MENZIONI

2 – Carrobiolo (Monza) – Italian Tomato Ale

Menzione a Carrobiolo – Senatrix

Menzione a Carrobiolo – Mo’ Scanzati Azzo!

2 – Altotevere (San Giustino, Perugia) – Mercy

Menzione a Altotevere – A-T Pils

Menzione a Altotevere – Freezo

2 – Birrificio Del Forte (Pietrasanta, Lucca) – Il Tralcio

Menzione a Birrificio Del Forte – Regina del Mare

Menzione a Birrificio del Forte – Cintura d’Orione

22° posto: 1 ARGENTO + 1 MENZIONE

2 – Birrificio Argo (Lemignano, Parma) – Hoppy Wan Kenobi

Menzione a Argo – Turtle Bay

2 – Birra Bellazzi (San Lazzaro di Savena, Bologna) – Red Hot Hops Chili Peppers

Menzione a Birra Bellazzi – Soccia Vez

2 – Birrificio Birranova (Triggianello, Bari) – Arsa

Menzione a Birranova – Rye Action

2 – Bibibir (Villa Zaccheo, Teramo) – Witaly

Menzione a Bibibir – Vedo Triplo

23° posto: 1 ARGENTO

2 – Birrificio Italiano (Lurago Marinone, Como)/Klanbarrique (Rovereto, Trento) – Marzarimen

2 – Vetra (Milano) – Vetra Pils

2 – Lzo (Conegliano, Treviso) – Cima

2 – Birrificio La Villana (Grantorto, Padova) –  Frisco

2 – Birrone (Castelnovo, Vicenza) – Scubi

2 – Birrificio Petroniano (Sasso Marconi, Bologna) – Magda

2 – Pintalpina (Chiuro, Sondrio) – Sbrega

2 – Vecchia Orsa (San Giovanni in Presiceto, Bologna) – Rye Charles

2 – Okorei (Mariglianella, Napoli) – Tramalti

2 – Birrificio Val Rendena (Pinzolo, Trento) – Brenta Brau Weizen

2 – Diciottozerouno (Oleggio Castello, Novara)- Ocra

2 – Manerba (Manerba del Garda, Brescia) – The Belgian Queen

2 – Retorto (Podenzano, Piacenza) – Black Lullaby

2 – Birrificio del Vulture (Rionero, Potenza) – Druda

24° posto: 2 BRONZI

3 – Birrificio Alveria (Canicattini Bagni, Siracusa) – Blonde Ale

3 – Birrificio Alveria – Eclipse

3 – Rurale (Desio, Monza e Brianza) – Red Zeppelin

3 – Rurale – Smoky

25° posto: 1 BRONZO + 2 MENZIONI

3 – Croce di Malto (Trecate, Novara) – German Wave

Menzione a Croce di Malto – Helles Diablo

Menzione a Croce Di Malto – Piedi Neri

3 – La Birrofila (Bernareggio, Monza e Brianza) – Last Out

Menzione a La Birrofila – Graz

Menzione a La Birrofila – Jeivù

26° posto: 1 BRONZO + 1 MENZIONE

3 – Baladin (Piozzo, Cuneo) – Xyauyù Kioke

Menzione a Baladin – Xyauyù Kentucky 2016

3 – The Wall (Venegono inferiore, Varese) – Pills

Menzione a The Wall – Firewitch

3 – Almond ’22 (Remartello, Pescara) – Oro dei Poveri

Menzione a Almond ’22 – Oak

3 – Ofelia (Sovizzo, Vicenza) – La La Blend

Menzione a Ofelia – Nevermild

3 – La Spezia Brewing Company – Contadina

Menzione a La Spezia Brewing Company – Scuriosa

27° posto: 1 BRONZO

3 – Birrificio Altavia (Sassello, Savona) – Mukkaevia Vol.2

3 – Couture (Annone Veneto, Venezia) – Vienna

3 – Birrificio L’Orso Verde (Busto Arsizio, Varese) – Backdoor

3 – Il Mastio (Colmurano, Macerata) – Mabon

3 –  Birrificio Dell’Etna (Carruba, Catania) – Ulysses

3 – Muttnik (Pavia) – Albina

3 – Birra 100Venti (Borgomanero, Novara) – Sir Alestrong

3 – Birra Eretica (Ornago, Monza e Brianza) – Dolcenera

3 – Serra Storta (Buscate, Milano) – Bianca

3 – Beha Brewing Company (Rimini) – Kermesse

3 – B94 (Lecce) – Santirene

3 – Kamun (Predosa, Alessandria) – Nucis

3 – The Lure (Fogliano Redipuglia, Gorizia)- Queen

3 – Birra Magester (Ferentillo, Terni) – L’idea

3 – Aleghe (Giaveno, Torino) – La Brusatà

3 – Benaco 70 (Affi, Verona) – Honey Ale

3 – La Buttiga Craft Brewery (Piacenza) – Goslar 1826

3 – Mezzopasso (Popoli, Pescara) – Biga Rosè

28° posto: 2 MENZIONI

Menzione a Birrificio Legnone (Dubino, Sondrio) – Testa Di Malto

Menzione a Birrificio Legnone – Molthoney

Menzione a Birrificio 4 Mori (Guspini, Cagliari) – Pozzo 9

Menzione a Birrificio 4 Mori – Pozzo 3

29° posto: 1 MENZIONE

Menzione a Birrificio Artigianale Lievito e Nuvole (Avella, Avellino) – Hop2Space

Menzione a Soralamà (Vaie, Torino) – Bitrex California

Menzione a Mfb Manfattura Birre Bologna – Kappa

Menzione a Oxiana (Pomezia, Roma) – Hotbock

Menzione a Birra Del Bosco (San Michele all’Adige, Trento) Foxtail

Menzione a B Four Beer (Latina) – Devil

Menzione a Birrificio Epica (Sinagra, Messina) – Kore

Menzione a Birrificio Ventitrè (Grottaminarda, Avellino) – Urania

Menzione a Birrificio dei Castelli (Arcevia, Ancona) – Calix Niger

Menzione a Sguaraunda/La Bergamasca (Pagazzano, Bergamo) – Weiss

Menzione a Picobrew (Milano) – Road To Vallonia Etichetta Arancione

Menzione a Il Conte Gelo (Vigevano, Pavia) – Nonno Gelo

Menzione a Sagrin (Calamandrana, Asti) – Mattos

Menzione Labi (Rosà, Vicenza) – Smoke’n Roll

Menzione a Beltaine (Granaglione, Bologna) – Beltaine Castagne Affumicate

Menzione a Ca’ del Brado (Rastignano, Bologna) – Cuvèe De Zrisa

Menzione a Morgana (Morgano, Treviso) – Wine Not?

Menzione a Birrificio Castagnero (Rosta, Torino) – H-Iga

[Ultima avvertenza: se poi volete sapere in quale categoria ha vinto una singola birra, basta cliccare qui]

daniele.pirola@netweek.it

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità