Economia
Verdello

Un occhio all'ambiente e al portafogli: da "Mercatopoli" l'usato torna di moda FOTO

Dopo una chiusura di 71 giorni durante l'emergenza sanitaria il punto vendita torna a soddisfare i clienti...sempre più giovani.

Un occhio all'ambiente e al portafogli: da "Mercatopoli" l'usato torna di moda FOTO
Economia Media pianura, 16 Ottobre 2020 ore 11:05

L’usato, più green ed economico, torna ad affascinare (anche i giovani). La pandemia, il lockdown e soprattutto la grave crisi economica che stiamo attraversando ha sicuramente modificato molte delle nostre abitudini aiutandoci a sviluppare una nuova sensibilità verso l’ambiente il futuro del nostro Pianeta. Un’attenzione che si percepisce anche nel settore dell’usato. Ce lo racconta Luigi Lavezzaro che con la moglie e i figli gestisce dal 2011 il punto vendita «Mercatopoli» a Verdello, nell’area di proprietà del Mercatone Uno.

Sprecare meno e riciclare di più

«L’idea attorno a cui nasce il mercato dell’usato è strettamente legata alla cura dell’ambiente - ha spiegato Lavezzaro, che vive a Caravaggio e si dedica alla crescita dell’attività che oggi conta otto addetti in tutto - Basti pensare che lo scorso anno abbiamo venduto oltre 100mila articoli che, altrimenti, sarebbero finiti direttamente in discarica. Un’attività come la nostra consente di sprecare meno e riciclare di più spaziando tra articoli appartenenti a tutti (o quasi) i settori: dall’abbigliamento (il più gettonato) ai mobili, dalla bigiotteria ai dischi, dagli accessori ai soprammobili, fino agli elettrodomestici».

I tre vantaggi dell'usato

Una vita nuova a oggetti non necessariamente «vecchi» (anzi a volte si tratta di regali non graditi e mai usati) che sarebbero altrimenti destinati a finire in sacchi neri verso la piazzola ecologica.

«L’usato ha tre vantaggi, in primis il lato economico che sia il guadagno di chi vende o il risparmio di chi compra - ha proseguito Lavezzaro - Poi c’è il recupero dei valori e dei materiali di pregio: un mobile di 40 anni fa non sarà in plastica come quelli di oggi, ma in legno. E, infine, ovviamente è green ed ecologico».

3 foto Sfoglia la gallery

Mercatopoli riparte dopo il lockdown

In provincia di Bergamo esistono due grandi realtà di questo genere, quella del «Mercatopoli» di Verdello e quella di Lallio.

«Quest’anno è stato duro - ha aggiunto - siamo rimasti chiusi per 71 giorni e alla fine dell’anno pagheremo caro questo stop nonostante il lavoro, in questi mesi di riapertura, sia ripreso bene. Negli ultimi mesi, poi, abbiamo registrato clienti sempre più giovani forse “vittime” della crisi economica o più semplicemente di quel fenomeno del “ritorno delle mode” che li spinge a cercare nei mercatini gli articoli originali degli anni Ottanta, Novanta e Duemila».

Mercatone Uno e Simply: un'area che rischia il degrado

L’attività che continua a essere un punto di riferimento per la Bassa rischia, però, di subire i contraccolpi delle chiusure che negli ultimi tempi hanno interessato l’area commerciale che si sviluppa alle porte di Verdello. Prima il Mercatone Uno, con un fallimento che ha fatto molto discutere, poi il Simply del Centro commerciale «Francesca» che ha abbassato la serranda proprio la scorsa settimana.

«Certo non è facile se intorno a noi tutto chiude - ha commentato Lavezzaro - Ma speriamo che possa arrivare, non in tempi biblici, un rilancio per l’intera area partendo proprio dalla riapertura del supermercato che ovviamente portava ad avvicinarsi anche famiglie che ancora non ci conoscevano».

TORNA ALLA HOME