Cultura
Cultura

Con il Fai alla scoperta del Castello di Pandino tra storia, ingegno e gusto

L'appuntamento è per domenica 3 aprile dalle 14.30. L'iniziativa è organizzata dal Comune in collaborazione con la delegazione Fai di Crema.

Con il Fai alla scoperta del Castello di Pandino tra storia, ingegno e gusto
Cultura Cremasco, 24 Marzo 2022 ore 10:09

Il Castello di Pandino si svela in una giornata ricca di appuntamenti organizzata dall'assessorato al Commercio e Turismo del Comune di Pandino in collaborazione con la Delegazione FAI di Crema, l'Ufficio Turistico Pandino, l'Associazione Culturale "Marius Genio e Macchina" e la Scuola Casearia di Pandino. L'appuntamento è per domenica 3 aprile dalle 14.30.

Tra storia, ingegno e gusto

Quali meraviglie nasconde il nostro territorio? Alcune sono lì, in bella mostra, davanti ai nostri occhi ma spesso non ce ne accorgiamo. E' il caso del castello visconteo di Pandino che domenica 3 aprile aprirà le porte, insieme al Fai, per una giornata culturale a 360 gradi. Sarà l'occasione per conoscere le attività del Fai (Fondo per l’Ambiente Italiano), per visitare gli ambienti del Castello solitamente non accessibili al pubblico, godere del percorso dedicato ai nuovi allestimenti della raccolta “Marius Genio e Macchina” e, non da ultimo, per festeggiare la nomina di Pandino "Città del formaggio 2022" con una degustazione di formaggi a cura degli studenti della Scuola Casearia di Pandino.

Prenotazioni entro il 31 marzo

Per partecipare al “Pomeriggio con il Fai nel Castello di Pandino” è obbligatoria la prenotazione entro giovedì 31 marzo 2022 con contributo di 10 euro (8 euro per gli iscritti al Fai) contattando l'Ufficio Turistico di Pandino via Whatsapp al numero 338 7291650 oppure via e-mail turismo@comune.pandino.cr.it. Nel rispetto della normativa sanitaria vigente: obbligo Green Pass rafforzato e mascherina FFP2.

Il programma prevede alle 14.30 l'ingresso in Castello e l'inizio del tour partendo in sala consigliare con il saluto del sindaco Piergiacomo Bonaventi e la presentazione del Fai, i suoi beni e le attività nel Cremasco. Alle 15.30 partirà la visita nel Castello Visconteo, in particolare la sala dei Banchetti e la sala dedicata all’evoluzione urbanistica di Pandino e a seguire l’esposizione permanente dedicata a Marius Stroppa.
Alle 16.30 tutti in Sala Affreschi per la degustazione di formaggi a cura della scuola Casearia.

Bosa: "Siamo onorati, è un segno di vera ripartenza"

"Siamo onorati di concretizzare la collaborazione con il Fai, iniziata con la firma di una convenzione in un momento antecedente al Covid - ha commentato l'assessore al Commercio, Turismo e Frazioni, Riccardo Bosa - La convenzione prevede che i tesserati FAI abbiano la possibilità di visitare il nostro Castello con il biglietto ridotto, ma fino ad ora non è stato possibile andare oltre e realizzare veri e propri momenti dedicati. L'evento del 3 di aprile sarà quindi l'occasione per presentare il Fai, visitare il nostro Castello Visconteo scoprendo nuovi spazi e collaborare con tutti gli attori che normalmente si occupano della promozione del nostro territorio: l'ufficio turistico, l'associazione Marius Genio e Macchina e la scuola Casearia di Pandino. Vedere concretizzarsi un appuntamento messo in attesa a causa della pandemia è un importante segno di ripresa e ci proietta in un futuro che speriamo possa essere il più luminoso possibile per il nostro Castello e tutte le realtà che collaborano per il bene del nostro territorio".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter