Rilancio

Bando "Emblematici provinciali", 450mila euro per la Bergamasca

Anche per il 2021 Fondazione Cariplo prosegue la collaborazione con le Fondazioni di Comunità per la promozione degli interventi sul territorio.

Bando "Emblematici provinciali", 450mila euro per la Bergamasca
Cultura Bergamo e hinterland, 24 Giugno 2021 ore 10:13

Anche per il 2021 Fondazione Cariplo prosegue la collaborazione con la Fondazione della Comunità Bergamasca per la promozione degli “Interventi Emblematici Provinciali”, a cui la Fondazione ha destinato complessivamente 5.200.000 euro. Per il territorio della Provincia di Bergamo, il bando prevede un budget totale di 450mila euro finalizzato a promuovere progetti definiti emblematici, ovvero iniziative in grado di produrre un impatto significativo sulla qualità della vita della comunità e sulla promozione dello sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio di riferimento.

Bando "Emblematici provinciali"

Fondazione Cariplo si avvale ancora una volta del supporto e delle competenze delle Fondazioni di Comunità per la promozione e la diffusione dell’iniziativa, l’assistenza agli enti interessati e la candidatura di progetti sul territorio di ciascuna delle tradizionali Province di intervento.

I settori di intervento

Possono essere ammessi a contributo solo interventi in linea con il Documento Programmatico di Fondazione Cariplo e attinenti agli indirizzi delle sue Aree filantropiche e strategiche: Arte e Cultura, Servizi alla Persona, Ambiente e Ricerca Scientifica e Tecnologica.
In sintesi, il bando sostiene interventi che siano in grado di promuovere:

  • lo sviluppo di comunità sostenibili, coese e solidali;
  • il benessere sociale ed economico dei cittadini dei territori di riferimento;
  • la realizzazione, la crescita e l’inserimento attivo dei giovani nella comunità.

Per l’edizione 2021 verranno inoltre sostenuti progetti finalizzati a rilanciare le attività culturali locali, anche in una logica di promozione territoriale. Tali progetti dovranno essere ideati, gestiti e realizzati in partenariato, nella prospettiva di (ri)attivare reti/circuiti in grado di:

  • sostenere la ripresa del settore delle performing arts;
  • riavvicinare il pubblico alla fruizione dello spettacolo dal vivo;
  • dare vita a programmazioni condivise fra più soggetti.

Traino per la ripartenza

"In questo particolare momento il contributo per gli Interventi Emblematici Provinciali vuole essere occasione per la ripartenza di tutta la comunità attorno ad alcuni progetti trainanti, che sappiano aggregare e attivare energie e competenze, creando coesione e valore per le persone e il territorio - ha commentato Giovanni Fosti (nella foto in evidenza) Presidente Fondazione Cariplo - Oggi più che mai abbiamo bisogno di comunità forti, in cui ci si possa riconoscere e accogliere, e il sostegno della Fondazione Cariplo va esattamente in questa direzione: promuovere comunità per costruire un futuro dove nessuno sia escluso”.

In vista di Bergamo Capitale della Cultura 2023

“A Fondazione Cariplo va il nostro più sentito ringraziamento per la grande opportunità offerta dai bandi emblematici provinciali. Quelle messe a disposizione sono risorse importanti per il rilancio delle attività sociali, culturali ed economiche locali, anche in vista di Bergamo e Brescia Capitali della Cultura 2023, ma in generale per sostenere piani di respiro sovracomunale o provinciale di forte impatto - ha aggiunto Osvaldo Ranica, Presidente Fondazione Comunità Bergamasca - Abbiamo l’opportunità di sostenere iniziative in grado di costruire comunità solidali e inclusive, progetti che diventano un modello virtuoso e un volano di ripresa per tutta la provincia. Siamo orgogliosi di prendere parte alla ripartenza del nostro territorio e di lavorare in sinergia con Fondazione Cariplo, perché vogliamo rendere strutturale e permanente la collaborazione con altri soggetti, in modo che tematiche trasversali vengano affrontate in maniera condivisa, ed essere sempre un interlocutore significativo per le nostre comunità, in grado di dialogare, ascoltare e sostenere soluzioni in risposta ai bisogni emergenti”.