Menu
Cerca

Un'intera covata di cigni "sbranata" da un ospite indesiderato

Si attendeva da giorni a Capralba, la schiusa delle uova di una famiglia di cigni nella roggia che attraversa il paese e che aveva nidificato in via Roma.

Un'intera covata di cigni "sbranata" da un ospite indesiderato
Cremasco, 06 Giugno 2018 ore 12:56

Tartaruga d'acqua sbrana una covata di cigni. Si attendeva da giorni a Capralba, la schusa delle uova di una famiglia di cigni che da tempo vive nella roggia che attraversa il paese e che proprio nelle scorse settimane aveva nidificato in via Roma. Ma il lieto evento, quest'anno, non ci sarà.

Tartaruga d'acqua sbrana le uova

La tartaruga mentre nuota non distante dal nido delle tartarughe

E' successo nei giorni scorsi e parecchi in paese  hanno notato l'assenza delle tre grosse uova, lasciate nel nido mentre i genitori erano probabilmente  poco distante, lungo il canale, per cercare cibo.  E' emerso che l'intera covata sarebbe stata  sbranata da una tartaruga carnivora, probabilmente fuggita da un acquario o abbandonata in acqua dal proprietario. Un ospite indesiderato nella roggia, dove  è stata poi fotografata proprio nella zona del nido. L'ennesimo danno causato da una specie "aliena", che interferisce con il delicato ecosistema del reticolato delle rogge.

TORNA ALLA HOME PAGE