Menu
Cerca
Treviglio

Un nuovo volto per piazza del Mercato: ecco come diventerà

Si tratta del primo vero "tassello" verso la realizzato del "ring" della circonvallazione interna. Verde e commercio al centro

Un nuovo volto per piazza del Mercato: ecco come diventerà
Cronaca Treviglio città, 26 Aprile 2021 ore 19:25

Per tutti i trevigliesi è la “piazza del Mercato”  ed è uno degli snodi cittadini più frequentati non solo il sabato, quando vi si tiene il mercato più grande della provincia di Bergamo, ma tutti i giorni della settimana.  E’ piazza Cameroni, che come annunciato già nei mesi scorsi, l’Amministrazione intende riqualificare dal punto di vista urbanistico, già nei prossimi mesi. Si tratta del primo vero “tassello”, ha spiegato l’assessore Basilio Mangano, verso la realizzato del “ring” della circonvallazione interna, che prevede anche, in alcuni tratti, una corposa modifica della viabilità con l’introduzione di alcuni sensi unici.

3 foto Sfoglia la gallery

Verde pubblico e commercio

 

Il progetto di riqualificazione è stato presentato oggi ai commercianti e alle associazioni che hanno sede nell’area, perlopiù nel mercato coperto.  “Con il progetto presentato si riqualifica l’intero comparto, garantendo spazi di aggregazione, piantumazioni, opportunità per gli esercizi commerciali, possibilità di eventi e manifestazioni in sicurezza a due passi del centro e vicino ad ampio parcheggio” spiega l’Amministrazione in una nota. Nella gallery, tre immagini di come si presenterà l’area dopo i lavori.

“Da incrocio a  piazza a tutti gli effetti”

“Alla base del progetto c’è l’idea di valorizzare l’area, contribuendo a trasformarla da crocevia stradale a una piazza a tutti gli effetti, moderna ed accogliente, mettendo al contempo in sicurezza i pedoni e migliorando la viabilità – spiega il Comune – Il progetto era già stato presentato a fine febbraio alla Commissione per il commercio su aree pubbliche (con particolare riferimento alla soluzione individuata per il trasferimento temporaneo dei banchi interessati dai lavori, che si sposteranno in via XXIV Maggio e in via Dalmazia) e, dopo questo ulteriore passaggio, si provvederà all’approvazione in Giunta, per poi indire la gara e avviare il cantiere a ottobre. L’intervento sarà suddiviso in due fasi e si concluderà entro 24 settimane dall’avvio dei lavori.

“Credo che questa fase di incontri sia stata utile e costruttiva per tutti – sottolinea il sindaco Juri Imeri – In entrambi gli incontri abbiamo avuto conferma della bontà del progetto e soprattutto abbiamo avuto spunti importanti per migliorare l’intervento, dando mandato all’ufficio tecnico di approfondirli e renderli concreti. Durante il cantiere garantiremo l’accesso alle attività commerciali e il regolare svolgimento del mercato del sabato, con l’obiettivo di consegnare alla città un nuovo luogo di aggregazione e socializzazione che apre nuovi scenari e opportunità per il commercio cittadino e per le attività delle associazioni.  Dopo piazza Setti e piazza XXV Aprile, apprezzate e utilizzate da giovani, famiglie e anziani, questo intervento contribuisce ad aumentare la sicurezza e la qualità della vita della città e ad allargare il centro storico, offrendo nuove occasioni di socializzazione e aggregazione, con uno sguardo importante alle esigenze del commercio locale”.

Mezzo milione a carico di Habita (ex Baslini)

Il progetto  vale  550mila euro e sarà finanziato da Habita,  società che sta attuando l’intervento urbanistico di bonifica e riqualificazione dell’ex area Baslini. Sarà realizzata una piazza centrale viabile rialzata per aumentare la sicurezza, con  passaggi pedonali attrezzati, la piantumazione di alberi e il posizionamento di arredo urbano come panchine, illuminazione e una fontana. “A fine lavori saranno mantenute tutte le attuali funzioni della piazza (parcheggi, mercato e accesso all’area coperta), con l’opportunità però di sfruttare gli ampi spazi a disposizione e – ove necessario – di chiudere l’accesso da viale Oriano e da via Diaz per trasformare lo spazio in un luogo di eventi e manifestazioni. Si interverrà anche su tutti i sottoservizi”.

Mangano: “Un tassello del progetto del ring”

“È un tassello importante della riqualificazione della mobilità della nostra città – ha sottolineato l’assessore Basilio Mangano – e rientra nel più ampio progetto del “ring”. L’intervento trasformerà senza dubbio le funzioni dello spazio urbano, che ha già visto l’Amministrazione investire nell’edificio che ospita gli alloggi Erp e che si affaccia proprio sulla piazza. La scelta della fontana che richiama la ruota di un mulino simboleggia poi la storia centenaria del reticolo idrico trevigliese e la laboriosità della nostra città”.