Menu
Cerca
Covid-19

Ultime ore arancio: Treviglio e Crema si riempiono di gente

Ultime ore di libertà a Treviglio e a Crema. E da domani si torna in rosso: autocertifcazione e "comprovati motivi" per uscire di casa.

Ultime ore arancio: Treviglio e Crema  si riempiono di gente
Cronaca Treviglio città, 14 Marzo 2021 ore 17:22

Sole, primavera, e soprattutto la prospettiva del lockdown che scatterà alla mezzanotte di domani, lunedì. Com’era ovvio, tra ieri e oggi i centri storici di Treviglio e Crema si sono riempiti di persone “a spasso”. Con qualche (scontato) rischio di assembramento.

Folla in centro a Treviglio

4 foto Sfoglia la gallery

A Treviglio la folla si è riversata perlopiù in via Roma  e nelle due piazze centrali, ma anche le gradinate di piazza Setti hanno continuato – come del resto molto spesso dopo la chiusura delle scuole – ad essere punto di ritrovo di decine di ragazzi. Nonostante la gran parte dei negozi chiusi, e i bar aperti in solo “asporto”, per centinaia di famiglie le “vasche” del centro sono state perlopiù l’occasione di un’ultima boccata d’aria e di socialità.

Anche a Crema, la situazione è pressoché identica, con la folla che ha invaso le vie dello shopping, tra via XX settembre, via Mazzini e via Manzoni, piazza Garibaldi e piazza Duomo.

5 foto Sfoglia la gallery

Nonostante la gran parte dei negozi chiusi, e i bar aperti in solo “asporto”, per centinaia di famiglie le “vasche” del centro sono state perlopiù l’occasione di un’ultima boccata d’aria e di socialità.

Da domani torna l’autocertificazione

Da domani, d’altra parte, si potrà uscire di casa solo per i ben noti “comprovati motivi”.

Spostamenti: torna l’autocertificazione

Resta in vigore il divieto di circolazione durante il coprifuoco, dalle 22 alle 5 del mattino successivo. È vietato qualsiasi spostamento anche all’interno del proprio Comune di residenza, se non per lavoro, salute o prima necessità. Tradotto, anche per uscire di casa servirà l’autocertificazione.

Decade la deroga che consente a massimo due persone di andare a trovare parenti e amici una sola volta al giorno entro i limiti del coprifuoco. Solo  nel weekend di Pasqua si potranno raggiungere, entro certi limiti, i parenti e gli amici. Ma niente grigliate di Pasquetta, s’intende.

Tutte le scuole chiuse

Sarà sospesa l’attività in presenza delle scuole di ogni ordine e grado, quindi anche delle scuole dell’infanzia e degli asili nido (oggi aperti). Resta garantita la possibilità di svolgere le lezioni in presenza per gli alunni con disabilità o con bisogni educativi speciali

Negozi, bar e ristoranti

Vengono chiusi tutti i negozi al dettaglio, ad esclusione di quelli che vendono generi alimentari o di prima necessità. Rimangono aperti quindi farmacie, parafarmacie, edicole e tabaccai.  Chiuderanno anche le attività legate ai servizi alla persona, come parrucchieri, barbieri e centri estetici. Bar e ristoranti potranno restare aperti ma solo con servizio da asporto (entro i limiti del coprifuoco) e con il servizio a domicilio. Nei negozi potrà andare solo una persona per nucleo famigliare. Si potrà fare attività motoria e sportiva all’aperto, ma nelle vicinanze della propria abitazione

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli