In sardegna

Ucciso da un ictus in vacanza in Sardegna: si era sposato sabato

La vittima è Andrea Ghislotti, 33 anni, imprenditore agricolo. Si trovava in vacanza con la moglie quattro giorni dopo il matrimonio.

Ucciso da un ictus in vacanza in Sardegna: si era sposato sabato
Cronaca Media pianura, 08 Luglio 2021 ore 09:02

Un giovane imprenditore di Ghisalba di 33 anni, Andrea Ghislotti, è morto ieri mattina mercoledì 7 luglio in Sardegna, vicino Golfo Aranci, mentre si trovava in vacanza con la moglie quattro giorni dopo il matrimonio. Gli è stato fatale un malore improvviso, probabilmente un aneurisma cerebrale secondo quanto emerso nelle prime ore, che l'ha colpito in spiaggia e non gli ha lasciato scampo.

In luna di miele con la moglie

Andrea era in vacanza con la moglie Elena Radavelli, di Martinengo. I due si erano sposati da appena quattro giorni, sabato, nella parrocchiale Sant'Agata di Martinengo, ed erano quindi in luna di miele.  Il dramma sulla spiaggia di Cala Sabina, una delle più belle del Sassarese, vicino a Golfo Aranci. Era in spiaggia con la moglie, quando all'improvviso il 33enne si è accasciato al suolo privo di sensi.

Inutili i tentativi di rianimazione da parte dei presenti, tra i quali c'erano anche alcuni infermieri fuori servizio. Non c'è stato altro da fare che tentare un estremo trasporto in ospedale, a Olbia, ma per Andrea purtroppo, hanno accertato i medici,  non c'era già più nulla da fare.  La procura di Tempio Pausania, constatato  il decesso per cause naturali, ha riconsegnato la salma ai parenti. Trentatré anni, Andrea Ghislotti era un imprenditore agricolo, che gestiva insieme ai famigliari la nota società "Ager" di Ghisalba".

Leggi di più su RomanoWeek in edicola da domani, venerdì 9 luglio