Cronaca
Stretta sui controlli

Treviglio, mascherina obbligatoria all'aperto nelle vie dello shopping

Dopo l'annuncio sui social di ieri, nella giornata di oggi, martedì 30 novembre 2021, il sindaco ha partecipato a una riunione in Prefettura sul tema.

Treviglio, mascherina obbligatoria all'aperto nelle vie dello shopping
Cronaca Treviglio città, 30 Novembre 2021 ore 17:40

Mascherina obbligatoria anche all'aperto, nelle vie e nelle piazze del centro storico quali piazza Setti, via Roma, piazza Manara e via Verga. Dovrebbe essere questo il perimetro di validità della nuova ordinanza anti-Covid che il sindaco Juri Imeri, come del resto molti colleghi in tutta Italia, Giorgio Gori a Bergamo tra i primi, ma anche Giovanni Sgroi a Rivolta - firmerà in questi giorni.

Incontro in Prefettura

I dettagli e l'esatto elenco delle vie comprese nell'ordinanza non sono ancora noti. Per ragioni di legalità, infatti, il provvedimento non può riguardare indiscriminatamente l'intero territorio comunale, ma deve legarsi a specifiche situazioni di effettivo e comprovato rischio: assembramenti, in sostanza, che  d'altra parte già nel weekend del Black Friday appena trascorso si sono visti, anche se sporadicamente.

Dopo l'annuncio sui social di ieri, nella giornata di oggi, martedì 30 novembre 2021, il sindaco ha partecipato a una riunione in Prefettura sul tema. L'incontro è stato convocato per la programmazione dei servizi finalizzati ai controlli sul possesso del “Green pass”, in vista dei nuovi obblighi che scatteranno il prossimo 6 dicembre e proseguiranno fino al 15 gennaio. Dalla riunione emerge la stretta - anche a Treviglio - per quanto riguarda proprio l'uso della mascherina all'aperto in luoghi affollati.

Più controlli sui Green Pass

Durante il vertice sono stati individuati i settori in cui si concentrerà l’attività di controllo delle Forze di Polizia e del personale delle Polizie locali in modo da garantire il rispetto delle nuove misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in
sicurezza delle attività economiche e sociali.

Particolare attenzione sarà dedicata al Trasporto Pubblico locale in relazione all’estensione dell’obbligo del possesso del Green pass per gli utenti. Sarà intensificata la presenza delle Forze di polizia nei pressi delle principali fermate dei mezzi pubblici dove, nelle fasce orarie di maggior afflusso, verranno costantemente effettuati controlli a campione a cura sia delle Forze di Polizia che degli addetti delle Aziende del
Trasporto Pubblico locale.

Analogamente si procederà nelle principali stazioni ferroviarie della provincia, anche secondo le intese intercorse con Trenord, Trenitalia e RFI, nelle aree in cui si registra una maggiore presenza di attività commerciali e dove pertanto vi è un consistente afflusso di pubblico, così come alle manifestazioni in luoghi pubblici (fiere, mercati e iniziative commerciali in occasione delle festività natalizie).

Anche a Treviglio obbligo di mascherina all'aperto nei luoghi affollati

Nel capoluogo e a Treviglio, l’attività di verifica sarà attuata nell’ambito dei piani di controllo coordinato del territorio. Servizi mirati saranno effettuati al fine di assicurare il rispetto delle ordinanze adottate dai sindaci della provincia, riguardo l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto nei luoghi e nelle situazioni di maggior richiamo per il pubblico.

Continueranno poi le verifiche sui luoghi di lavoro affidate all'Ats Bergamo e all'Ispettorato Territoriale del Lavoro. I controlli daranno modo al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica di tenere costantemente monitorata la situazione e adeguare gli interventi in base alle diverse necessità e situazioni.

Al confronto di oggi in Prefettura, presieduta dal prefetto Enrico Ricci, hanno preso parte il presidente della provincia, il vicesindaco di Bergamo, il Questore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri e il rappresentante del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, insieme a un funzionario della Direzione Infrastrutture e Trasporti della Regione Lombardia e ai sindaci dei Comuni di Albino, Caravaggio, Dalmine, Romano di Lombardia, Seriate e Treviglio. Presenti anche rappresentanti dell’Ats, dell’Ispettorato territoriale del Lavoro, il Direttore Generale dell’Ascom – Confcommercio Bergamo, il vicepresidente di Confesercenti, il Direttore dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale e i rappresentanti delle Aziende di Trasporto Pubblico locale, di Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia, Trenord.