Cronaca
Treviglio

Trevi va in pensione: per fiutare la droga, a Treviglio arriva Athena

La visita degli assessori regionali De Corato e Magoni in città, questa mattina

Trevi va in pensione: per fiutare la droga, a Treviglio arriva Athena
Cronaca Treviglio città, 09 Giugno 2021 ore 14:19

Questa mattina gli assessori regionali Riccardo De Corato (Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale) e Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale e Moda)  erano a Treviglio, per una visita istituzionale alla città. Dopo un sopralluogo alla pista ciclabile "Gabriele Raffa" lungo la provinciale per Casirate, hanno visitato i comandi della Polizia locale e dei Carabinieri. Per l'Amministrazione è stata l'occasione di spiegare tra l'altro come saranno spesi alcuni dei fondi regionali per sicurezza intercettati in questi giorni.   Tra le novità, c'è il pensionamento del cane antidroga Trevi, in forze al comando della Locale. Sarà sostituito da un nuovo esemplare, che in questi mesi è in addestramento.

Nuova unità cinofila per la Locale

Ad annunciarlo è stato il sindaco, introducendo tra l'altro che la nuova auto di servizio in arrivo per il Comando sarà attrezzata per il trasporto dell'animale. Un'unità cinofila che nel corso dei mesi si è rivelata indispensabile per i controlli anti-droga sul territorio, dalle piazze di spaccio fino alle "retate" nelle classi delle scuole superiori. Dopo diversi anni di servizio, però, Trevi è prossimo al riposo. Al suo posto, sarà acquistato e "adottato" dal Comune un nuovo labrador con le stesse funzioni. Si chiamerà Athena. E a proposito di nomi, è anche emerso che... Trevi, beh, non si chiama davvero così. Nonostante sia famoso con questo nomignolo, in realtà all'agente di polizia che lo ha addestrato e che si occupa di lui risponde al nome di Heiden,

De Corato: "Soldi spesi molto bene"

L'assessore regionale alla Sicurezza ha tracciato un bilancio confortante, dal suo punto di vista, della situazione della sicurezza a Treviglio.  "Ho verificato in prima persona - ha affermato De Corato - che, su questo territorio, i fondi regionali sono stati spesi molto bene e hanno migliorato le condizioni di sicurezza dei cittadini. Nel 2019 questa amministrazione ha stanziato ben 200.000 euro per i lavori che hanno reso la pista ciclabile un'opera completa, sicura e molto apprezzata da ciclisti e pedoni. Voglio evidenziare gli adeguamenti di alcuni tratti stradali, la realizzazione di attraversamenti pedonali illuminati e attraversamenti rialzati, il rafforzamento di preavvisi con lampeggianti luminosi e della segnaletica di avviso e l'installazione di rilevatori di velocità".

"A Treviglio ho trovato un vero modello positivo"

"Sempre nel 2019 - ha proseguito - grazie a un bando regionale, la Polizia Locale ha acquistato oltre 200 telecamere molto utili nell'ambito del progetto di videosorveglianza 'Thor', che riguarda anche le aree di Bergamo e della Valseriana. Telecamere, peraltro, collegate con la sala operativa all'interno del Comando, inaugurato nel 2017. Lo scorso anno, inoltre, Regione Lombardia con 20.000 euro ha contribuito all'acquisto di una nuova vettura".
"Ritengo utile sottolineare - ha aggiunto l'assessore regionale - le tante iniziative avviate in questi anni. Dal progetto 'Scuole sicure', nel quale è stato impiegato anche un cane antidroga, agli accordi con altri comuni e alla collaborazione con le Forze dell'ordine del territorio. Voglio anche ricordare che è in arrivo anche nuovo personale, necessario per supportare le importanti attività quotidiane del personale in divisa, a cui rivolgo un sincero ringraziamento".
"A Treviglio ho trovato un vero modello positivo - ha concluso De Corato - che, spero, venga emulato anche altrove".

Pista Raffa, Magoni: "Incentivare i cittadini a usare la bicicletta"

"Il completamento del tratto di pista ciclabile da Treviglio a Casirate - ha affermato l'assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni, dimostra ancora una volta l'attenzione di Regione Lombardia nei confronti del cicloturismo e della sostenibilità ambientale. La messa in sicurezza della circolazione ciclistica è un segnale importante, un impegno comune che nel Trevigliese assume un significato ancor più profondo, nel ricordare degnamente la tragica scomparsa del giovane Gabriele Raffa, morto proprio su queste strade. Ecco perché gli interventi previsti sono particolarmente importanti per l'incolumità dei ciclisti".

"La pista ciclabile - ha aggiunto - apporterà sicuri benefici anche per la promozione di un turismo ecosostenibile, incentivando i cittadini ad utilizzare la bicicletta e a riscoprire territori che possono offrire molto da un punto di vista paesaggistico e naturalistico. Il rispetto dell'ambiente, insieme alla sicurezza dei cittadini, sono aspetti imprescindibili per Regione Lombardia, che da sempre punta sui percorsi ciclabili per promuovere un turismo 'slow' e modalità di mobilità alternativi a salvaguardia dell'ecosistema".

"In tal senso - ha concluso Magoni - l'impegno delle Forze dell'Ordine, insieme alla Polizia locale, rappresenta un valore fondamentale per un territorio che, grazie alla maggior sicurezza, può diventare anche maggiormente appetibile da un punto di vista turistico".