Svitatori seriali nei parchi pubblici: lo hanno fatto di nuovo

Dopo gli episodi denunciati lo scorso giugno i teppisti sono tornati a colpire nell'area verde di via Milano.

Svitatori seriali nei parchi pubblici: lo hanno fatto di nuovo
Cronaca Treviglio città, 21 Novembre 2017 ore 17:25

Svitatori seriali ancora in azione nei parchi pubblici di Treviglio. Dopo l’allarme lanciato lo scorso giugno, i vandali hanno preso di mira l’area giochi di via Milano, togliendo i bulloni da un’altalena per bambini piccoli e da uno scivolo.

Svitatori seriali

A dare notizia del nuovo blitz degli svitatori seriali, è stato il direttore del verde cittadino Stefano Cerea. «Purtroppo – ha spiegato il tecnico comunale – abbiamo dovuto registrare ancora atti di vandalismo ai danni dei giochi per bambini». Venerdì scorso, infatti, come era già stato annunciato, sono iniziati i lavori di manutenzione nei parchi cittadini. In particolare, gli operai sono intervenuti in quelli di via Grossi, largo Caprera, via Filzi, via Capitanio, via Magellano e, appunto, in via Milano. Opere che hanno richiesto un investimento di 25 mila euro da parte dell’Amministrazione che, spesso, vengono impiegati per riparare i danni dei teppisti.

Due giostre nel mirino

«Nel giardino pubblico di via Milano – ha sottolineato Stefano Cerea – abbiamo dovuto riparare due attrazioni (nella foto gli operai al lavoro), dalla quale erano stati tolti i bulloni, con il rischio che la struttura cedesse: un’altalena per bambini piccoli e uno scivolo. Fortunatamente i vandali non hanno raggiunto il loro obiettivo, ma se qualche bambino si fosse fatto male? E, purtroppo, sono episodi che periodicamente si ripresentano».

Il precedente

Come detto, infatti, a giugno era scoppiato un vero e proprio allarme. Erano stati registrati diversi casi di bulloni allentati e addirittura tolti. Senza contare tutti gli altri danni. Numeri da paura, se si pensa che nel 2016, secondo i dati del Comune, sono stati censiti 25 atti vandalici sui circa 100 giochi presenti a Treviglio, mentre nella prima metà del 2017 i teppisti hanno colpito già 39 volte. Tradotto in soldoni, queste «bravate» finora sono costate già 60 mila euro. Una cifra che è però destinata a salire da qui alla fine dell’anno. La speranza è che si possa finalmente dare un volto a questi individui che si divertono sulla pelle degli altri.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli