Cronaca

Precipita in cantiere, ancora gravissimo l'operaio di Ghisalba

L'incidente è avvenuto martedì in un cantiere di Meda, in Brianza.

Precipita in cantiere, ancora gravissimo l'operaio di Ghisalba
Cronaca Romanese, 28 Febbraio 2019 ore 17:45

E' ancora gravissimo in ospedale  l'operaio 50enne di Ghisalba che martedì è precipitato da quattro metri di altezza mentre lavorava in un cantiere di Meda (Mb) dove si sta realizzando il nuovo Istituto Auxologico italiano. Domani un presidio dei sindacati sulla sicurezza sul lavoro.

Precipita in cantiere, è ancora gravissimo

Flavio Bani, 50 anni,   è  stato trasportato d'urgenza al Niguarda.  Per cause ancora in fase d’accertamento, sarebbe precipitato da un’altezza di circa 4 metri. Sposato, padre di due figli, Bani è stato subito soccorso ma le sue condizioni sono subito apparse critiche. Ieri sera, mercoledì, si era anche diffusa la notizia della sua morte, smentita però in mattinata dallo stesso ospedale.

Ennesimo incidente sul lavoro

Ancora un incidente  sul lavoro che si somma ai sempre troppi infortuni che hanno portato la Lombardia a detenere la maglia nera a livello nazionale. Solo qualche giorno fa, a Treviglio, un altro infortunio: un operaio è rimasto incastrato in un'impastatrice e rischia di perdere il braccio.

Si indaga intanto per capire cosa sia successo. Il direttore dei lavori del cantiere di Meda assicura che "non si può parlare di negligenza".

Leggi di più su Romanoweek in edicola da domani, venerdì.

 

TORNA ALLA HOME